LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Dilettanti, vediamo tutte le protagoniste

Nella stagione 2020/2021, dall'Eccellenza alla Terza Categoria, ben ventinove formazioni calcheranno i campi della provincia di Massa Carrara. Vediamo quali sono con i rispettivi mister

Più informazioni su

    In vista della prossima stagione, il cui inizio è previsto, salvo ulteriori complicazioni Covid, verso la metà di ottobre, cominciano a delinearsi i vari gironi dei cinque campionati nei quali sono interessate quasi una trentina di squadre del nostro territorio.

    Partendo dall’Eccellenza ritroviamo le tre della passata stagione, la “veterana” San Marco Avenza con al timone il riconfermato mister Stefano Turi, il club avenzino ha concluso la stagione all’ottavo posto ma vincitrice della Coppa Italia regionale ed egregiamente in corsa nella fase nazionele. La Pontremolese, giunta sotto la guida dell’esperto Bracaloni un punto sotto ai cugini avenzini, ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per affrontare la difficile e costosa categoria. Nella stagione alle porte sarà compito del nuovo tecnico Zaccarelli bissare l’impresa salvezza. Infine la blasonata U.S. Massese 1919 di mister Gassani che dopo un’annata assai tribolata sta costruendo un’autentica corazzata, nomi importanti e garantiti per tentare di tornare nei campionati che gli competono.

    Nel torneo di Promozione c’è una sola nostra rappresentante, la neo nata Virtus Marina di Massa, club che ha cambiato tre nomi nei precedenti altrettanti campionati. Ai nastri di partenza come secondo club della città di Massa sta suscitanto molta curiosità, c’è molta attesa di conoscere chi sarà il mister e i giocatori nostrani che comporranno la rosa.

    Scendendo in Prima Categoria, dove il girone sarà di tredici squadre, ripartono le due “sorelle” dello scorso campionato, i lunigianesi del Serricciolo e i carrarini del Don Bosco Fossone, con l’inserimento dei massesei del Romagnano Calcio, salito dalla Seconda. Per il momento la società lunigianese dell’ex mister Paolo Bertacchini, che ha chiuso terza solitaria con pieno merito, è un cantiere aperto: varie le trattative sia per il nuovo mister che per i giocatori. L’impressione è che l’obiettivo della prossima stagione non sarà più la promozione ma una tranquilla salvezza. I fossonesi del neo presidente Giorgio Boni ripartono con Alessandro Tavarini, il giovane tecnico guidò il Don Bosco nelle prime dodici giornate del torneo per lasciare il posto a Marco D’Ambrosio. Ritorna sul palcoscenico della Prima il Romagnano Calcio dell’esperto Paolo Alberti che oltre ad aver chiuso al primo posto si era guadagnato con merito la finalissima di Coppa Toscana.

    In Seconda Categoria si prospettano ai nastri di partenza ben dieci squadre. Oltre ai blucerchiati del Cerreto, al primo posto nella classifica di Terza Categoria, il cui tecnico sarà “quasi” sicuramente Aldo Poggi, sale dopo un solo anno di anche il Mulazzo di mister Fabio Giovannacci, vincitore della Coppa Provinciale. Presenti le cinque “sorelle” lunigianesi: la Fivizzanese del riconfermato Marco Mencatelli, Monti, Monzone e Atletico Podenzana, che proseguono rispettivamente con i mister Luigi Della Zoppa, Rossano Brizzi e Yuri Angeli, e la Filattierese del neo tecnico ex avenzino Augusto Secchiari. Scendendo a valle ritroviamo l’Atletico Carrara di mister Michele Dati, il Ricortola di Alessandro Fini e l’Attuoni Avenza del neo Andrea Vinazzani.

    Anche quest’anno la Terza Categoria si preannuncia molto interessante, al momento dodici squadre ai nastri di partenza (le iscrizioni termineranno nella prima decina di settembre). Troviamo le cinque lunigianesi Palleronese, Villafranchese, Vallizeri, Fosdinovo con il gradito ritorno dopo diversi lustri della Gragnolese; le tre montignosine Spartak Apuane, Academy Massa Montignoso e F.c. Montignoso, unite con le massesi San Vitale Candia e Marina di Massa, che ha interrotto la collaborazione con la Tirrenia 1973. Il girone verrà molto probabilmente completato dalle versiliesi dell’Azzurra e dallo Sporting Forte dei Marmi, quest’ultima non ha confermato la partecipazione alla Seconda Categoria.

    Più informazioni su