LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Torre piloti bis, chiesti 5 anni per l’ex comandante del porto di Genova

Nel disastro perse la vita anche il militare carrarese Gianni Iacoviello

Il pubblico ministero Walter Cotugno ha chiesto la condanna a cinque anni per l’ammiraglio Felicio Angrisano, ex comandante del porto di Genova ed ex comandante generale della Capitaneria, nell’ambito del processo sulla collocazione della torre piloti, la struttura crollata il 7 maggio 2013 per l’urto della Jolly Nero provocando la morte di nove persone, tra cui il secondo capo della Capitaneria Gianni Iacoviello, di Carrara. In base a quanto riporta l’Ansa, si tratta della richiesta più alta rispetto a quelle per le altre 10 persone imputate.

“Per lui c’è una doppia responsabilità – ha spiegato il pm nella requisitoria – come comandante del porto e come datore di lavoro. Doveva essere in grado verificare il rischio e di farvi fronte, costi quel che costi. Certo forse se avesse fatto scendere quei ragazzi dalla torre avrebbe significato dare della manica di incoscienti ai predecessori e forse facendo ciò non diventi comandante generale”. Il processo sulla costruzione è nato grazie alla tenacia della mamma di Giuseppe Tusa, una delle vittime. La procura aveva inizialmente chiesto l’archiviazione ma la donna si era opposta e il gip aveva ordinato al pm nuovi accertamenti.