LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Investire in borsa in era post Covid conviene?

Più informazioni su

Da quando il Covid-19, la pandemia che si è diffusa a macchia d’olio in tutto il mondo, ha causato lo stop di tutte le attività commerciali e sportive, il trading online ha registrato un vero e proprio boom di utenti.

Da un lato, l’attività di investimento in borsa ha attirato l’attenzione di chi è rimasto senza lavoro e ha cercato una soluzione per arrivare a fine mese senza troppe difficoltà.

Dall’altro, invece, molti si sono avvicinati al trading in un momento in cui il tempo libero a disposizione era parecchio, mentre ogni attività sportiva e ricreativa era stata sospesa.

Molti, quindi, l’hanno vissuto più come un passatempo o un gioco, che come vera e propria attività finanziaria.

La modalità di esecuzione, online tramite un pc o smartphone e una connessione internet, è andata incontro ai divieti di spostamento imposti dai Governi al fine di evitare la diffusione del virus, così durante il periodo di quarantena sono stati tantissimi gli utenti che si sono dedicati al trading da casa.

Eppure c’è da dire che non è stata per tutti un’esperienza remunerativa, contrariamente a quanto molti speravano. Ciò è dovuto al fatto che attorno al trading ruotano ancora una serie di pregiudizi che tendono a porre l’attività sotto cattiva luce o sminuirne le potenzialità.

Alcuni degli utenti meno esperti e meno informati, infatti, hanno la tendenza a credere che si tratti di un gioco d’azzardo, al pari delle slot machine, dove la fortuna è l’unico elemento che conta.

È bene ribadire, allora, che l’investimento in borsa non è un gioco e per avere successo è fondamentale studiare, prepararsi adeguatamente ed operare con coscienza e consapevolezza, affinché non si trasformi in un’esperienza negativa in cui si finisce per perdere tutto il patrimonio.

In questo senso, dedicarsi agli investimenti quando vi è una pandemia in corso, partendo da zero e senza essere realmente preparati, può non essere una mossa saggia.

Investire in borsa: cosa è bene sapere prima di cominciare
Ciò non significa che investire in momenti particolari, come quello appena trascorso, non sia conveniente. I mercati finanziari, infatti, sono fortemente influenzati dagli eventi esterni. Di conseguenza, prima di investire è bene tenere conto di alcuni fattori e muoversi di conseguenza.

Anche i principianti possono sfruttare l’instabilità dei mercati per trarne dei profitti.

Oltre alla formazione approfondita, che è fondamentale per cominciare, chi è alle prime armi può gestire senza troppe difficoltà le frequenti oscillazioni dei mercati grazie al supporto di strumenti di trading messi a disposizione dei broker gratuitamente.

CFD, Conti demo e Copy trading: i migliori strumenti per investire in borsa
Ad esempio, investire con CFD permette di sfruttare le oscillazioni dei mercati e guadagnare sia che essi siano al rialzo che al ribasso.

Si tratta infatti di strumenti derivati che simulano il prezzo dell’asset in cui si vuole investire. In questo modo, quindi, non è necessario acquistarlo ma lo si può “prendere in prestito” per operazioni di speculazione.

In ogni caso, i traders possono avvalersi del conto demo per fare pratica prima di iniziare ad operare sui mercati con il proprio denaro.

Per principianti e non, il conto demo è la versione gratuita e senza rischi del conto reale, con la differenza che i soldi in esso contenuto sono virtuali. In questo modo è possibile mettere in pratica mosse e strategie e non richiare di mandare in fumo anni di sacrifici economici, dal momento che se le cose dovessero andare male non si rischia di perdere un solo euro.

Infine, sfruttare il copy trading può essere una delle migliori soluzioni per chi non si senta sicuro di muoversi autonomamente negli investimenti quando i mercari sono instabili, come lo sono stati ultimamente con l’emergenza coronavirus.

Diversi broker offrono questo servizio ma senza dubbio quello che ne ha fatto un vero e proprio punto di forza è eToro, uno tra i migliori broker dell’ultimo decennio.

Grazie al copy trading i traders principianti possono individuare i migliori professionisti ed esperti, cioè coloro che sanno come affrontare in circostanze avverse, e iniziare a copiare letteralmente le loro mosse con pochissimi click.

Sfruttando l’esperienza dei migliori, quindi,gli utenti meno esperti si garantiscono formazione indiretta e primi guadagni sicuri.

Più informazioni su