LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Caso Dentix, l’azienda chiede il concordato preventivo

Lo ha fatto sapere l'associazione di consumatori Adiconsum: «La domanda è stata presentata al Tribunale di Milano»

Più informazioni su

Novità sul caso Dentix Italia, la catena low cost di cure dentali, nell’occhio del ciclone da mesi per non aver riaperto le proprie sedi, una di queste si trovava anche in via Bastione a Massa. Molte persone, infatti, si erano rivolte alla Dentix, per ricevere i trattamenti odontoiatrici, visti i prezzi molto concorrenziali.

Purtroppo però con l’emergenza coronavirus la clinica era stata costretta, come tutte le altre attività analoghe, alla chiusura, ma successivamente non aveva riaperto. Il caso aveva allarmato molte persone che erano in cura presso la Dentix e hanno cercato invano in queste settimane di contattarla, senza ricevere notizie certe al riguardo. Solo alcuni sono riusciti a contattare un numero verde che dava notizie vaghe al riguardo e le mail inviate ai riferimenti tornavano indietro.

La novità di oggi è che all’associazione di consumatori Adiconsum risulta che «Dentix Italia ha presentato, in data 25 giugno 2020, presso il Tribunale di Milano, domanda di ammissione al concordato preventivo» è scritto in una nota giunta in redazione. «Invitiamo pertanto – aggiunge l’associazione – tutti i consumatori che non l’avessero ancora fatto a contattare le sedi territoriali Adiconsum».

CHE COS’È IL CONCORDATO PREVENTIVO
Ma che cos’è il concordato preventivo? Quando un’impresa si trova in una situazione di crisi, oppure è insolvente, l’azienda può fare domanda per accedere a questa procedura. Si tratta di uno strumento che la legge mette a disposizione degli imprenditori per dar loro la possibilità di continuare la propria attività, senza dover accedere alla grave e onerosa procedura fallimentare.

Più informazioni su