LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

«A che punto sono i lavori per la risonanza magnetica al Monoblocco?»

Lo chiede il Comitato Primo Soccorso e Urgenza Carrara alla dottoressa Casani, direttrice generale di Asl Nord Ovest

Più informazioni su

Il Comitato Primo Soccorso e Urgenza Carrara torna a scrivere alla direttrice generale di Asl nord ovest, dott.ssa Maria Letizia Casani, in merito alla questione Monoblocco: “Le cose hanno continuato a non procedere bene, con rallentamenti ingiustificati, una volta terminata l’emergenza, sui lavori per la risonanza magnetica al Centro Polispecialistico “A. Sicari” di Carrara, lasciato nelle condizioni, a dir poco indecorose e fatiscenti, che sono testimoniate anche dalle foto inviate alla Stessa e ai Giornali. Nessuna riposta neppure a mail certificate.

La Dg, però, una volta conclusi i lavori al V^ piano per le Cure Intermedie si è subito preoccupata di invitare all’inaugurazione il Presidente della Regione Toscana Rossi e l’Assessore alla Sanità Saccardi! Ancora qualche cosa da celebrare in pompa magna, senza curarsi, con intelligenza ed un minimo di sensibilità, di evitare autocelebrazioni per la politica dedicata al Monoblocco che solo la nostra forte reazione con una raccolta firme e la sollevazione del territorio hanno impedito. Troppo corta la memoria di chi non considera neppure quanto la nostra provincia ha pagato in decessi e contagi: prima nella drammatica graduatoria della Regione Toscana. Queste passerelle andrebbero evitate perché alla collettività di Carrara, oltre che al nostro Comitato, sanno troppo di vecchia politica autoreferenziale che prelude a scenari elettorali, che con la gestione della sanità in questo momento drammatico niente dovrebbero avere a che fare.

Dunque, dott.ssa Casani ci permettiamo di ricordarLe che l’incarico che ricopre è al servizio della comunità, alla quale deve rendicontare, non al servizio esclusivo dei decisori politici. Nei suoi comportamenti dovrebbe essere più sensibile e oculata, in virtù del suo ruolo e delle sue
responsabilità. In conclusione attendiamo ancora, seppure poco fiduciosi, le risposte alle nostre domande sullo stato dell’arte della risonanza magnetica e delle altre problematiche attinenti al “famoso” Pal, se ancora lo ricorda”.

Più informazioni su