LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Il "caso" Bianchi finisce alle Iene

Dopo le varie "peripezie" romane del professore a Carrara è partita una petizione on line per togliergli la cattedra da insegnante

Più informazioni su

“Carrara è medaglia d’oro per la Resistenza, farla venire alla ribalta per Manfredo Bianchi non ci va a genio”. A parlare con Iene.it è un abitante di Carrara, che ha lanciato una petizione online per chiedere la rimozione di Manfredo Bianchi dall’insegnamento in una scuola pubblica della città. Ma chi è Manfredo Bianchi, e perché c’è chi non lo vorrebbe a insegnare?

Manfredo Bianchi è un insegnante di scuola superiore a Carrara che in questi anni è stato spesso sotto i riflettori per le sue attività e le sue idee politiche. In queste settimane è stato a fianco di Nicola Franzoni nel flop della marcia su Roma del 1° maggio, e poi ha partecipato alla recente manifestazione del 2 giugno organizzata dai gilet arancioni nella Capitale, intervenendo anche sul palco a fianco dell’ex generale Pappalardo. Bianchi appare anche brevemente in un video a fianco di Franzoni prima che questi andasse a urinare sotto la presidenza del Consiglio. Anche se dalle immagini pubblicate su Facebook sembra che il professore si allontani molto prima del gesto che è costato la denuncia a Franzoni.

“Secondo noi è una concezione sbagliata lasciare una cattedra in una scuola a un professore che inneggia al fascismo”, ci dice l’autore della petizione. “Un po’ di anni fa era stato denunciato dal governatore della Toscana per essere andato con una bandiera della repubblica di Salò sul luogo di un eccidio nazista”.

Nel 2017 il governatore della Toscana Enrico Rossi annuncia di voler denunciare Bianchi per essere salito in vetta al Monte Sagro sulle Apuane con la bandiera della repubblica di Salò e averla fatta sventolare verso Vinca, Monzone, Equi Terme, i paesi insanguinati dagli eccidi nazi-fascisti dell’agosto del 1944.

“Impresa”, quest’ultima, che lo stesso professore aveva rivendicato sul suo profilo Facebook postando l’immagine di lui nell’atto di sventolare la bandiera. Intervistato poi in un programma radiofonico, dopo il clamore suscitato da quelle immagini, aveva confessato: “Sono un ammiratore di Mussolini, è stato il miglior statista italiano di tutti i tempi”. Insomma, non proprio un moderato. “A Carrara siamo contro al fascismo”, ci dice l’ideatore della petizione per impedirgli di insegnare: “Carrara è medaglia d’oro per la Resistenza: farla venire alla ribalta per Manfredo Bianchi non ci va a genio”.

Più informazioni su