Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

"Si" al regolamento della Consulta delle politiche giovanili, la soddisfazione dei 5 Stelle

Più informazioni su

“Nascerà uno strumento di partecipazione che avvicinerà i nostri concittadini più giovani all’amministrazione, poiché saranno chiamati a confrontarsi sulle problematiche e sulla visione della città, e avranno la possibilità di proporre progetti e iniziative dedicate a un loro maggior coinvolgimento nella vita della società civile”. Scrive in una nota il Gruppo Consiliare del Movimento 5 Stelle di Carrara, soddisfatta della votazione favorevole alla delibera inerente il Regolamento della Consulta delle Politiche Giovanili.

“La Consulta sarà convocata dal Presidente del Consiglio, che provvederà a darne pubblicità e a provvedere alle modalità e ai termini di partecipazione, attraverso il sito istituzionale del Comune, l’affissione di manifesti, i giornali locali – spiegano i 5 Stelle carraresi – Le domande di partecipazione dovranno essere inoltrate al Presidente del Consiglio, che ammetterà a partecipare due rappresentanti per ogni Istituto scolastico superiore del territorio; due studenti dell’Accademia; cinque rappresentanti del mondo dei giovani lavoratori; cinque ragazzi inoccupati; dieci studenti universitari residenti a Carrara, attuando il principio delle pari opportunità tra i sessi. Vi potranno partecipare giovani che non abbiano ancora compiuto i 25 anni. Sarà il Sindaco a convocare la prima seduta del Tavolo, dove si provvederà alla votazione dell’esecutivo”.

“A mia memoria è la prima volta che un così importante organo consultivo venga promosso dall’amministrazione – replica il Presidente della Commissione delegata, Cesare Bassani – Una Consulta che promuova un confronto permanente tra i giovani e tutti i soggetti che partecipano attivamente alle politiche giovanili del territorio: oggi vediamo nascere ciò che si ambiva a istituire nel nostro programma elettorale. Abbiamo bisogno della spinta propulsiva dei nostri giovani concittadini – conclude Bassani – e mi auguro che questo avvenga quanto prima”.

Più informazioni su