LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Cella (Lega):«La fase 2 venga discussa in consiglio comunale»

Il consigliere chiede al sindaco di Montignoso Lorenzetti di tornare in aula.

Più informazioni su

“Sono rincuorato e sollevato per la completa guarigione del Sindaco Gianni Lorenzetti, al quale auguro buon lavoro.” inizia con un augurio al Sindaco di Montignoso l’intervento del consigliere Lega Andrea Cella, che puntualizza poi alcune richieste all’Amministrazione comunale.

“Reputo – spiega Cella – che sia necessario riprendere i lavori delle commissioni e del consiglio comunale, in videoconferenza. Infatti è da fine gennaio che il consiglio comunale non si riunisce e da febbraio che le commissioni non lavorano; purtroppo sono già passate tre settimane da quando gli uffici comunali hanno richiesto la disponibilità dei consiglieri a fare riunioni in videoconferenza, ma non è stato ancora dato alcun seguito alla proposta. La videoconferenza è anche un’opportunità per far finalmente arrivare i consigli comunali di Montignoso in casa dei cittadini, tramite lo streaming e le registrazioni che fino ad ora mancano nel nostro comune”.
“Penso inoltre che sia utile discutere delle future strategie in consiglio comunale, dato che la fase 2 presenta delle criticità economiche importanti a cui far fronte, in special modo per le piccole medie imprese, commercianti e settore turistico. Reputo ad esempio prioritario andare a recuperare interamente tutti i soldi che i gestori di Cava Fornace devono al comune, dato che l’attività della discarica è proseguita anche durante l’emergenza coronavirus: di sicuro loro sono i primi che dovrebbero mettersi in pari con le partite pregresse, anche perchè stiamo parlando di soldi che i gestori dovevano versare al comune ben prima del covid. C’e’ anche necessità di convocare la commissione di controllo della discarica, visti i risultati delle misurazioni altimetriche recenti. Inoltre ricordo che la giunta comunale aveva l’urgenza di procedere con gli atti propedeutici al piano operativo comunale, uno strumento urbanistico importantissimo per la città. Non vorrei che con questi ritardi, il piano operativo diventi poi ostaggio e strumento della campagna elettorale prevista per l’anno prossimo. Per questi motivi e per approfondire tante altre questioni legate alla ripartenza è necessario riattivare le commissioni e i consigli comunali in videoconferenza al più presto”.

Più informazioni su