LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Ponte crollato, Valettini: «Dall’alto ci ascoltino. Tempi burocratici intollerabili»

Lo sfogo del primo cittadino di Aulla alla Voce Apuana: «Nella problematicità generale esiste un'emergenza. Servono soluzioni rapide»

Nel corso dell’intervista online ai sindaci di Aulla e Bolano e al presidente della Provincia di Massa-Carrara in merito alle possibili alternative dopo il crollo del ponte di Albiano Magra, Roberto Valettini, primo cittadino di Aulla, ha fatto chiarezza su quella che per la comunità di Albiano è la migliore soluzione. “L’Anas sostiene l’ipotesi di costruzione di un ponte provvisorio posto appena a monte rispetto a quello appena crollato – ha spiegato Valettini – Lo chiarisco, non ho nulla contro questo, ma per la mia amministrazione e per la comunità di Albiano la soluzione più veloce, funzionale ed economica è quella di una rampa di accesso alla A15”.

Import 2020

E’ ormai noto che uno dei prossimi step per affrontare l’emergenza post crollo sarà la nomina di un commissario. Un ruolo che, secondo il presidente della Provincia Gianni Lorenzetti, dovrebbe spettare proprio ai sindaci, perché “sono loro che conoscono davvero il territorio e le esigenze della gente e che hanno la possibilità di risolvere le cose”. “Io personalmente non ambisco a questo ruolo – ha dichiarato il sindaco di Aulla – Però ambisco a che si ascolti il territorio, e che dall’alto si abbia l’umiltà di sentire chi il territorio lo conosce. Il commissario dovrà impegnarsi a risolvere integralmente i problemi e soprattutto comprendere che, nella problematicità generale, c’è un’emergenza. Chiedo a “chi sta sopra” di capire, come se vivesse qui, che occorre urgentemente trovare soluzioni rapide. Non dico che parlamentari e Governo non ci ascoltino, ma credo francamente che ci diano risposte con tempi burocratici che non sono quelli che noi vorremmo. E il male peggiore di questo paese è sempre questo, una burocrazia con tempi insopportabili”.