LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Eccellenza, il bilancio delle "nostre"

Riportiamo un articolo di Toscanagol dove parlano Nani della Massese, Bini della San Marco Avenza e Giuntini della Pontremolese

Più informazioni su

Non si sa ancora quando e se ripartiranno i campionati dilettantistici. In Eccellenza mancano cinque giornate al termine del torneo che per le nostre squadre possono fare la differenza, ma 25 partite giocate sono abbastanza per fare un bilancio provvisorio più che esaustivo. Riprendiamo dunque ciò che riguarda la provincia di Massa Carrara di un articolo degli amici di Toscana Gol tramite il quale è stata “fotografata” la stagione fino allo stop, proponendo alle società partecipanti una piccola inchiesta con le seguenti domande:

1) Bilancio della stagione della squadra.
2) Qual è la squadra più forte del girone?
3) Qual è la squadra che vi ha sorpreso di più?
4) Qual è la squadra che vi ha deluso di più?
5) Qual è la squadra che ha giocato il migliore calcio?
6) Quali sono i tre giocatori più forti del girone?
7) Quali sono i tre giovani più interessanti che avete visto?
8) Qual è l’allenatore-rivelazione della stagione?

Di seguito le risposte del team manager della Massese Luca Nani, il presidente della San Marco Avenza Luca Bini e il direttore sportivo Pontremolese Maurizio Giuntini.

LUCA NANI (MASSESE):

1) Bilancio negativo: siamo partiti in ritardo quando le squadre erano già formate e non siamo riusciti a dare al mister una squadra adatta alla sua identità di gioco, rivoluzionando tanto nel mercato di riparazione, ma dove siamo riusciti a riparare poco. Anche se l’obbiettivo non era la promozione in categoria superiore certo non pensavamo di essere a lottare per salvarci.

2) La squadra più forte del girone senza dubbio il Camaiore.

3) La squadra che mi ha sorpreso di più la Pro Livorno che non pensavo rimanesse saldamente in testa dall’inizio a alla fine. Poi il Fucecchio che nonostante i molti infortuni e avendo una squadra giovane era ancora in zona playoff.

4) Tre squadre in particolare mi hanno deluso. La Massese perché una squadra con il suo blasone non può essere a lottare per non retrocedere in Eccellenza, il Montecatini che lo scorso anno ha sfiorato i playoff ed essendosi rinforzata pensavo fosse lì a giocarseli, e la Cuoiopelli che per me era una candidata al titolo.

5) La squadra che ha espresso il miglior calcio il Fratres Perignano.

6) I giocatori più forti sono quelli che spostano gli equilibri delle partite e delle stagioni e si tende sempre a premiare gli attaccanti. Penso che Rossi (Pro Livorno Sorgenti), Sciapi (Fucecchio) e Pegollo (Camaiore) siano quelli più forti, ma non possiamo dimenticare Chianese, Mengali o Petri. Quello che secondo me ha fatto una stagione sopra le righe è Gamba (Perignano).

7) Ho visto diversi giovani interessanti e sinceramente qualcuno anche nella Massese. Come migliori mi sento di premiare Matteoli (Pro Livorno Sorgenti), Malanchi (Fucecchio) e Andolfi (Cascina). Non ho messo D’Alessandro (Camaiore) non per demerito, ma perché ormai in campo lo considero un “vecchio” e penso che non ci sia complimento più bello per un giovane che essere messo alla pari dei più esperti.

8) Lorenzo Collacchioni (Fuecchio), un allenatore giovane che ha fatto vedere belle cose.

LUCA BINI (SAN MARCO AVENZA)

1) La nostra annata è stata fino ad ora molto positiva, vista la grande vittoria in coppa e la qualificazione ai quarti nella fase nazionale. Peccato che ci siamo fermati quando stavamo crescendo sempre di più.

2) La squadra più forte è senza dubbio la Pro Livorno Sorgenti.

3) Quella che ha sorpreso di più sicuramente il Perignano per la continuità e i tanti punti da neopromossa.

4) Mi aspettavo un campionato diverso dalla Cuoiopelli perché ha giocatori forti.

5) La squadra che gioca il calcio che mi piace di più è la Pro Livorno Sorgenti.

6) Dico Bianchi (attaccante della Cuoiopelli) per la grande qualità e le tante reti segnate pur non navigando in alta classifica con la propria squadra, Giudici (centrocampista del Casicina), mancino di grande qualità e fisicità e il nostro Antonio Brizzi, centrocampista di livello superiore, che ha il calcio dentro di sè.

7) Per la continuità dimostrata io dico il nostro Andrea Ricci, classe 1999 che può fare molto bene sia il difensore centrale che giocare in fascia, Batti (2000 terzino sinistro) sempre della San Marco e mi è piaciuto Pucci, classe 2001, centrocampista offensivo Cuoiopelli, nella gara di ritorno.

8) Dico Niccolai (Pro Livorno Sorgenti) perché la squadra gioca bene e stanno vincendo un campionato davvero difficile come il nostro.

MAURIZIO GIUNTINI (PONTREMOLESE)

1) Positivo. Anche quest’anno siamo cresciuti come qualità e quantità del parco giocatori, come organizzazione, come tifosi e come rapporto con il territorio creando le condizioni per meritare la categoria anche in futuro.

2) Molte squadre costruite bene ma il campo dice Pro Livorno.

3) Tau Calcio.

4) Virtus Viareggio.

5) San Miniato.

6) Ci sono tanti giocatori bravi ed escludo i miei: Rossi (attaccante Pro Livorno Sorgenti), Da Pozzo (centrocampisti San Marco Avenza), Pegollo (attaccante Camaiore)

7) Malanchi (centrocampista Fucecchio), Rossi (attaccante Tau Calcio), Gabrielli (esterno Pontremolese). Tutti ragazzi del 2001.

8) Lorenzo Collacchioni (Fucecchio).

Per vedere le risposte di tutte le altre società cliccare qua.

Più informazioni su