LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Il montepremi del fantacalcio per il NOA

Tante leghe di fantacalcio hanno deciso di donare il montepremi per aiutare l'ospedale a fronteggiare l'emergenza Coronavirus

Più informazioni su

Ogni anno milioni di appassionati di calcio si riuniscono per uno dei passatempi preferiti degli italiani: il fantacalcio. Centinaia di leghe si ritrovano durante l’anno per seguire le vicende del campionato di Serie A tra aste, scambi e formazioni da inserire per cercare di schierare sempre i giocatori che poi, sul campo, segneranno per prendersi i famosi bonus.
Spesso queste leghe decidono di mettere in palio dei soldi, raccolti ad inizio stagione, da destinare al fortunato vincitore.

Dato il complicato periodo che l’intero Paese sta vivendo e l’emergenza sanitaria del nuovo Covid-19, il campionato di calcio si è fermato. Uno stop forzato, voluto da tutti, che ha inevitabilmente fermato anche il fantacalcio. Proprio per questo, molte leghe hanno già deciso di devolvere i montepremi raccolti a favore dei reparti di terapia intensiva degli ospedali con la speranza di aiutare le strutture ad ottenere del materiale quantomai prezioso come in questo momento. Come nel caso della leghe di VersilPozzi, formata da 8 amici che hanno deciso di dare l’esempio rinunciando al montepremi in favore dell’Ospedale Versilia.

Esempio seguito da tante altre persone che nonostante cifre modeste hanno deciso di aiutare anche il Nuovo Ospedale Apuano, investito dall’emergenza e punto di riferimento per tutta la provincia di Massa-Carrara nella lotta al Coronavirus. Non importa a quanto ammonti il montepremi, basta un piccolo gesto per aiutare chi in questo momento sta passando attraverso l’inferno.

Di seguito le parole di alcuni ragazzi massesi della lega Fantacalcio Massa:

“Il bene si fa ma non si dice, è vero, ma stavolta lasciamo uno spazio per le eccezioni, sperando che possano essere seguite da tutti. Abbiamo deciso con piacere e all’unanimità di raccogliere il loro invito e devolvere il nostro montepremi alla raccolta fondi per il NOA di Massa, impegnato con molte difficoltà in questa grande battaglia. Invitiamo tutti gli amici Fantacalcistici, visto l’esito stagionale, a fare la cosa giusta.
Matteo, Jacopo, Gabriele, Lorenzo, Adil, Giovanni, Aldo e Luca.”

Più informazioni su