LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Coronavirus, Massa sospende Consigli comunali e commissioni

Saranno consentite solo le convocazioni urgenti e improcrastinabili. Il presidente Benedetti: «Le eventuali riunioni saranno chiuse al pubblico»

Più informazioni su

«Con gli ultimi decreti del presidente del Consiglio dei Ministri, nel tentativo di arginare il covid-19, il nostro Paese si è trasformato in un’unica grande zona protetta». Inizia così la nota del presidente del Consiglio comunale, Stefano Benedetti, che annuncia la sospensione delle attività del Consiglio comunale e delle commissioni consiliari.

«L’ultimo in ordine di tempo – scrive Benedetti – impone alla popolazione una serie di misure di contenzione che se non rispettate possono mettere a serio rischio se stessi, la propria famiglia ed i nostri  cari, oltre a tante altre persone. Per quanto riguarda le attività pubbliche ed in particolare quelle delle amministrazioni, il Decreto dell’8 marzo 2020, all’art. 1, lettera e), stabilisce che fatte salve le attività strettamente funzionali alla gestione dell’emergenza, le pubbliche amministrazioni, assicurano lo svolgimento in via ordinaria delle prestazioni lavorative in forma agile del proprio personale dipendente, anche in deroga agli accordi individuali e agli obblighi informativi di cui agli articoli da 18 a 23 della legge 22 maggio 2017, n. 81 e individuano le attività indifferibili  da rendere in presenza».

«Quindi, un lavoro agile per avere meno presenze sul posto, pur mantenendo l’efficacia e l’efficienza del servizio pubblico, facendo però in questo modo, diminuire o limitare le possibilità di contagio in mezzo alla popolazione. Mentre nella fase iniziale dell’infezione, avevamo il dovere di agire senza creare troppi allarmismi nella cittadinanza, oggi alla luce della gravità dei fatti, abbiamo l’obbligo, a mio avviso, di informare e non esitare ad assumere iniziative che tengano alta l’attenzione sul reale pericolo del Covid-19».

«Per questi motivi, oltre al fatto che al momento non sono presenti in calendario delibere, documenti e pratiche ritenute urgenti o strategiche al funzionamento della macchina amministrativa, sentite le vicepresidenti del Consiglio Comunale, Luana Mencarelli e Lucia Buongiorni, nonché il dirigente Massimo Dalle Luche, ho deciso di sospendere la normale attività delle Commissioni Consiliari e del Consiglio Comunale, limitandola alle deliberazioni urgenti ed improcrastinabili per il regolare funzionamento della macchina consiliare, fermo restando l’attività della Commissione Sociale, ritenuta in questo momento uno strumento importante e strategico rispetto a tutte le  problematiche locali  legate alla diffusione del Covid-19».

«I prossimi consigli comunali e le commissioni che si riuniranno, dopo che la conferenza dei Presidenti dei gruppi consiliari e l’ufficio di presidenza, avrà decretato l’urgenza della documentazione da porre all’Ordine del Giorno, verranno convocati a porte chiuse per evitare assembramenti e sovraffollamento di persone o in alternativa, a seconda delle esigenze del momento, mantenendo la distanza di sicurezza stabilita dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri. Ricordo, inoltre, che per quanto riguarda i consigli comunali, continuerà a essere attiva la ripresa diretta convenzionata con l’emittente Antenna 3, oltre alla eventuale possibilità  per i consiglieri comunali di utilizzare per le riunioni il sistema di messaggistica istantanea Skype».

Più informazioni su