LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Coronavirus, De Pasquale: «Stop ai mercati, ma saranno recuperati»

Più informazioni su

Riceviamo e pubblichiamo dal sindaco di Carrara, Francesco De Pasquale.

L’aggiornamento pomeridiano dell’Azienda Sanitaria Usl Toscana Nord Ovest ci dice che oggi non abbiamo nuovi casi di tamponi positivi al Coronavirus né nuove ordinanze di quarantena a carico di cittadini del Comune di Carrara. Si tratta di una buona notizia che deve incoraggiare tutti ad attenersi scrupolosamente alle norme, evitando al massimo i contatti sociali e gli assembramenti.
Il decreto “io resto a casa” ci impone di modificare radicalmente le nostre abitudini, e questo a tutela della salute nostra, dei nostri cari e del sistema sanitario nazionale. Per questo, come vi ho anticipato, gli uffici comunali riceveranno solo su appuntamento, restando disponibili a rispondere all’utenza attraverso il telefono e l’e-mail.
A breve sul sito www.comune.carrara.ms.it verranno pubblicati i riferimenti settore per settore. Per quanto riguarda l’attività più prettamente politica, il Presidente Palma ha informato che le Commissioni Consiliari e il Consiglio si limiteranno alla discussione di proposte di deliberazioni urgenti e improcrastinabili al regolare funzionamento della macchina comunale.
I prossimi Consigli comunali verranno convocati a porte chiuse per evitare situazioni di sovraffollamento: si ricorda la possibilità di seguire le sedute tramite la diretta streaming. Le riunioni delle Commissioni consiliari si stanno svolgendo a porte chiuse (sono ammessi solo i giornalisti) presso la sala di Rappresentanza del Comune, al fine di garantire tra i partecipanti la distanza di sicurezza.
Sul fronte delle attività commerciali, oggi ho disposto la sospensione dei mercati settimanali con l’impegno di permettere agli ambulanti di recuperare gli appuntamenti annullati non appena la situazione lo consentirà. In risposta alle vostre segnalazioni, va precisato che il Dpcm consente l’attività di estetisti e parrucchieri, a patto che questi rispettino le misure igienico sanitarie imposte per evitare il contagio.
E proprio per verificare l’ottemperanza alle prescrizioni, sono già partiti i controlli della nostra Polizia Municipale presso bar e locali che devono sempre garantire il rispetto della distanza di sicurezza di almeno un metro tra i loro avventori.
Sempre nell’ottica di evitare assembramenti che favoriscono la diffusione del Coronavirus, abbiamo affisso nei parchi pubblici e sulla passeggiata del molo cartelli che invitano i cittadini a rispettare le distanze di sicurezza.
Come di consueto, ricordo a tutti che l’arma più potente che abbiamo contro il Coronavirus è il rispetto delle regole.
Restare a casa, limitare i contatti sociali ed evitare assembramenti. In particolare chi ha sintomi da raffreddamento, anche lievi, non deve assolutamente uscire e se la febbre arriva a 37,5 è tenuto a rivolgersi al proprio medico di famiglia. Solo con l’impegno di tutti riusciremo a superare questo difficile momento della nostra storia.

Più informazioni su