LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Massese, Gassani: "La Massese vista oggi si salva"

Dopo il pareggio agli "Oliveti", hanno parlato i due allenatori. Bracaloni: "Un po' di rammarico per le occasioni, ma un buon punto"

Più informazioni su

Finisce in parità l’atteso scontro salvezza tra Massese e Pontremolese. Un pareggio a reti bianche che, a detta dei due allenatori, accontenta entrambe le squadre.
Una partita equilibrata nel primo tempo, ma che alla lunga ha visto crescere la squadra di Bracaloni che in più occasioni ha fallito il colpo di grazia, con il rammarico del mister.
Rimane tranquillo, però, Gassani che nonostante il quartultimo posto in classifica (sorpasso del Montecatini) si dice tranquillo di poter raggiungere la salvezza.

Ecco le dichiarazioni dei due allenatori:

Gassani: “Questo pareggio è una tappa d’avvicinamento al nostro obiettivo: la salvezza. Per come la vedo io la Massese esce rafforzata da questa sfida. Abbiamo pareggiato contro una squadra in salute, che 7 giorni fa ha battuto il Perignano. I ragazzi hanno lottato su tutti i palloni. Non hanno sbagiato nulla. La partita è stata combattuta, ma se c’è una squadra che poteva vincere quelli che siamo noi. Ma è stato bravo Cacchioli. Per me non è assolutamente un passo falso. Siamo concentrati su quello che dobbiamo fare. Se la Massese è quella di oggi si salva.”

“La Massese oggi ha dimostrato di essere una squadra vera. Abbiamo messo in campo cuore e fiato. Tutte componenti basilari per salvarsi. Oggi sono fiducioso per il futuro. Dopo Santa Croce no. La Massese vista oggi è una squadra che si salva.”

“Nel primo tempo abbiamo avuto un’occasione con Zeqiri e loro un tiro da 30 metri. Nel secondo tempo loro hanno preso un palo, ma il loro portiere ha fatto un miracolo su Zeqiri. Pareggio risultato giusto, ma nel computo finale noi abbiamo creato di più. Giannelli non ha fatto una parata. Cacchioli invece ha fatto una grande parata e gli faccio i complimenti.
Abbiamo creato di più a fronte di una Pontremolese in salute.”

“Prima di oggi servivano 10 punti. Ne mancano 9 con una partita in meno. Abbiamo un calendario favorevole. Abbiamo 3 partite in casa. E qui nel girone di ritorno abbiamo perso solo col Fucecchio.
Chiaro che servano risultati. Ma solo ora siamo al 100% tutti. Oggi è stata la prima volta e ci ha permesso di tornare al nostro modulo: 4-2-3-1. Eravamo passati al 5-3-2 perchè non eravamo in condizione.
Adesso inizia un campionato di 5 partite e il calendario ci permette di avere una sana presunzione. Oggi era importante non perdere. Dopo la partita di oggi sono moderatamente tranquillo.”

Bracaloni: “Punto importante anche se nel secondo tempo abbiamo avuto tante occasioni per poter andare in vantaggio. E questo è un rammarico perchè la vittoria ci avrebbe avvicinato tanto alla salvezza.”

“Anche la Massese ha fatto una buona partita, ma nel secondo tempo abbiamo avuto 3 o 4 occasioni dove siamo stati troppo leziosi. Magari non il pallonetto ma un bel tiro rasoterra per far gol. I ragazzi però hanno fatto un’ottima partita. Stiamo bene, posso fargli solo i complimenti. Mi rammarico un po’ perchè era un match point.”

“Abbiamo 5 partite difficili. Oggi è comunque un punto importante. Però se andiamo a vedere sono due punti che potevano toglierci dalle sabbie mobili. Vedo che stanno facendo punti tutti, è un campionato livellato come avevamo detto ad inizio anno.”

“Oggi è stata data continuità alla vittoria di domenica scorsa. Ora ci rimbocchiamo le maniche e ancora 5 finali”

NICOLA BONGIORNI

Più informazioni su