LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Massese, Manfredi: "Felice per il mio primo gol"

I commenti post-partita. Mussi: "Deve essere la partita della svolta"

Più informazioni su

La Massese acciuffa un preziosissimo pareggio contro la capolista del girone Pro Livorno Sorgenti. Un pareggio in rimonta dopo essere stata immeritatamente in svantaggio per due reti, arrivato a pochi minuti dalla fine, al termine di una prestazione di carattere. Carattere mostrato soprattutto nel secondo tempo quando la squadra di Gassani ha cambiato passo, come spesso accaduto nell’arco di questa stagione.

Il gol del pareggio porta la firma di uno dei tanti giovani presenti nella rosa bianconera: Filippo Manfredi. Il classe 2002, buttato nella mischia da Gassani nel secondo tempo, ha espresso, insieme ad altri suoi compagni nel post-partita, la gioia per il suo primo gol in prima squadra e soprattutto per l’importante punto ottenuto contro una delle squadre più forti del campionato.

Ecco le dichiarazioni dei protagonisti:

Manfredi: “Emozione grandissima al termine di una partita bella. Peccato perchè meritavamo di più alla fine del secondo tempo. Sono contento per il mio primo gol con la maglia della Massese.”

“Una partita molto complicata all’inizio perchè il rigore contro ci ha dato un po’ di timore. Siamo stati bravi a riaprirla. Nel secondo tempo non abbiamo mai mollato.”

Mussi: “Abbiamo giocato contro una grandissima squadra, la più forte del girone. Siamo stati bravi a tenere botta e a compattarci. Questo è un pareggio che ci da morale.”

“Siamo entrati negli spogliatoi demoralizzati, ma nel secondo tempo ci siamo compattati e tutti insieme abbiamo tirato fuori quel qualcosa in più che questa squadra può dare, ma che ha sempre faticato a tirare fuori.”

“Questo pareggio deve essere la svolta di questo girone di ritorno. Abbiamo un allenatore che ha carettere, siamo un gruppo che ha carattere. Il mister ci ha aiutati, così come la società e i tifosi. E oggi si è visto.”

“Giocare con le prime a volte è più semplice. Dovremo essere bravi a mantenere questo trand anche con le altre squadre. Le prossime due partite saranno due battaglie che dovremo affrontare con la cattiveria necessaria e il piglio giusto. Dobbiamo fare punti, i discorsi adesso vanno lasciati da parte, servono punti per salvarsi il prima possibile.”

Marcon: “Pareggio che fa bene al morale. Coronamento dei sacrifici che facciamo in settimana, oltre gli allenamenti. Una soddisfazione giusta e meritata per un gruppo sano che da sempre il 100%.”

“Pensiamo alla Cuoiopelli che è una squadra fortissima. Non mi spiego come possa essere nella posizione di classifica attuale. Avremo bisogno della cattiveria e di quella fortuna che nelle ultime partite ci è un po’ mancata.”

“Un nostro difetto sicuramente non riuscire a replicare questo tipo di prestazioni contro squadre che hanno la nostra classifica. In quelle partite i punti valgono doppio. Penso che se domenica dovessimo vincere potremmo quasi considerarci salvi. Manca ancora tanto, ma sarà fondamentale.”

Mitrotti: “Eravamo sotto 2-0, non ce lo dimentichiamo. Eravamo sotto in un momento dove a me non sembrava di subire come raccontava il punteggio, siamo stati bravi a rimetterla in piedi. Pareggio ottimo.

“Adesso dobbiamo pensare domenica dopo domenica. Non dobbiamo assolutamente commettere lo stupido errore di sottovalutare la Cuoiopelli. Domani recuperiamo le energie e smaltiamo la sbornia di adrenalina accumulata in settimana, poi da martedì testa a cassetta.”

“Credo che l’età di questa squadra conti molto in certe partite. A volte è più facile se sei giovane caricarti per partite difficili come questa o come quella contro ll Perignano, ma più difficile invece contro altre squadre. Credo sia un fatto dovuto all’anagrafe.”

NICOLA BONGIORNI

Più informazioni su