LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Massese continua la crisi, sconfitta 2-0 a Castelnuovo

L'autorete di Serrago e il gol di Piacentini consegnano i 3 punti al Castelnuovo Garfagnana e condannano la Massese alla terza sconfitta consecutiva

Più informazioni su

Stadio Comunale “Nardini”, Castelnuovo Garfagnana (LU).
22° giornata Eccellenza Toscana Girone A
Castelnuovo GarfagnanaMassese 2-0 (p.t. 1-0)

Il tabellino:
Castelnuovo G.: Leon; Coselli; Inglese; Biagioni; Pieroni; Lavorini; Casci; Marganti; Ghafouri; Piacentini; El Hadoui. A disposizione: Berlingacci; Tortelli; Nelli; Turri; Galletti; Valiensi; Morelli; Bosi; Bertucci. Allenatore sig. Biggeri Michele.

Massese: Baroni; Bonni; Materazzi; Degl’Innocenti; Mussi; Benedini; Zeqiri; Marcon; Kthella; Serrago; Manfredi F.. A disposizione: Gatti; Giomi; De Renzone; Imperatrice; Biserni; Galloni; Piscopo; Vita. Allenatore sig. Gassani Matteo

Arbitro: sig. Masi Francesco sez. di Pontedera (PI); 1° assistente: sig. Guddemi Federico sez. di Prato; 2° assistente: sig. Misson Marco sez. di Prato

Marcatori: 26′ p.t. Autorete Serrago; 3′ s.t. Piacentini

Castelnuovo Garfagnana-Un’altra domenica da dimenticare per la Massese e i suoi tifosi. Arriva un’altra sconfitta, la terza consecutiva, sul campo della penultima in classifica, Castelnuovo Garfagnana.
Non c’è pace per gli uomini di Gassani. Una sconfitta pesante che avvicina sempre più pericolosamente la Massese alle zone calde della classifica. I punti, 26, valgono il quintultimo posto l’ultimo della griglia play-out. Dovesse finire oggi, la Massese si salverebbe grazie alla forbice di 10 punti che li divide proprio dal Castelnuovo (11) che per regolamento non permetterebbero di svolgere i play-out, ma fortunatamente per i bianconeri il campionato è ancora lungo e i punti in palio ancora tanti.

Vince il Castelnuovo come all’andata. Sei punti contro la Massese e 15 totali in classifica validi per la penultima posizione a meno 3 dalla Cuoiopelli. Sono l’autorete di Serrago e il gol dell’attaccante classe ’96 Francesco Piacentini a far volare la formazione garfagnina e a far sprofondare la Massese.

Due soli punti in sei partite nel 2020 con la vittoria che manca dal 22 dicembre. Nonostante i nuovi innesti del mercato e il cambio di modulo a favore di uno schieramento più difensivo e forse più consono alle qualità della rosa a disposizione di mister Gassani, la Massese non riesce ancora a trovare il piglio giusto per graffiare le partite.

Domenica prossima arriva al “Degli Oliveti” la capolista Pro Livorno Sorgenti. I livornesi, oggi, hanno pareggiato 3-3 contro il Cascina, ma grazie al pareggio esterno del Perignano a Fucecchio il divario tra le due squadre rimane sempre di 6 punti.
Non la più facile delle partite attende la Massese che deve assolutamente dare una scossa al suo campionato per non finire nelle sabbie mobili da cui è veramente difficile uscire.

NICOLA BONGIORNI

Più informazioni su