LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Prima Categoria, gare difficili per Serricciolo e Fossone

Galletti al "Del Freo" ospiti del Pietrasanta. Don Bosco Fossone riceve al "Duilio Boni" la capolista

Più informazioni su

    La giornata numero sei del girone di ritorno vede le due rappresentanti della provincia di Massa Carrara impegnate in scontri difficili.

    I “galletti” di Paolo Bertacchini scendono sul neutro di Montignoso dove affrontano i versiliesi dello Sporting Pietrasanta. Per il big match è stato scelto il bellissimo campo in sintetico, a causa l’indisponibilità dello stadio “XIX Settembre”. I locali sono reduci da due successi consecutivi e vogliono una super prova. Gli ospiti, che nei due precedenti incontri stagionali (coppa compresa) hanno sempre prevalso, cercano continuità. Bertacchini per il delicato incontro dovrà fare a meno di Mencatelli e Tovani.

    Per i carrarini del Don Bosco l’avversario odierno è sulla carta proibitivo, al “Duilio Boni” arriva la capolista Capezzano Pianore che naviga a vele spiegate con 44 punti. Agnesini e compagni si sono allenati con intensità per cercare il colpaccio, servono punti e in questo momento del campionato non si guarda in faccia a nessuno. Nessun timore reverenziale, coltello tra i denti e sague agli occhi e cattiveria su ogni pallone, solo così si può mettere in difficoltà la squadra più attrezzata del torneo.

    Programma gare, arbitro di domenica 9/2/2020 (ore 15,00)

    Don Bosco Fossone-Capezzano(“Duilio Boni”,Federico Cremone di Pisa)
    Sp.Pietrasanta-Serricciolo(“Stadio XIX sett. ,Marco Tamaiouolo di Pontedera)

    Le altre partite:

    Candeglia-Diavoli Neri (Le Colline Pt., Dario Latini di Empoli)
    Corsanico-Molazzana (“Bargecchia, Andrea Poggianti di Livorno)
    Monsummano-Ponte a Moriano (“Strulli”, Oleksandr Medvid di Pisa)
    Marginoine-Orentano (“Dante Tei”, Alessio Fatticcioni di Carrara)
    Porcari-Atl.Forte dei Marmi (Comunale, Matteo Macchini di Pistoia)
    Torrelaghese-Meridien (“Rontani”, Luca Cosimo Mariano di Firenze)

    Più informazioni su