LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Massese, Gassani:"C’è unione, sono contento per i ragazzi"

Altra decisione dubbia contro la Massese nella sfida di oggi. Pantera: "Domani parlerò con la Lega"

Più informazioni su

Un buon pareggio per la Massese di mister Gassani. Un’ottima Massese non ha faticato contro la seconda della classe, nonostante l’inferiorità numerica per l’espulsione di Mitrotti. E proprio l’espulsione è stata oggetto di polemiche nel post partita. Il direttore generale Dario Pantera e mister Gassani hannop parlato così ai microfoni dei giornalisti:

Pantera: “Solo 3 cose sono positive oggi. Il pubblico che ringrazio per aver incitato la squadra. Il gruppo di quei ragazzi che rispetto a quello di prima basta e avanza. La terza: noi e il mister che siamo sul pezzo tutti i giorni, dalla mattina alla sera a cercare di fare il bene della Massese. E la gente che vuol far crescere qualcosa tutte le volte se ne va a casa col il rammarico che la prossima volta si inverta la rotta ma putroppo non è così. Noi siamo una delle poche società che paga in questo campionato di Eccellenza, poi tutte le domeniche ci ritroviamo a combattere non solo con un avversario.”

“Non abbiamo ancora trovato una squadra che ci ha messo sotto. Sempre azioni sporche o nostri errori. Ma voglio ribadire che siamo intervenuti nel mercato prendendo giocatori idonei per il nostro mister che lavora bene, con dei concetti e organizzazione di gioco. Sembra fatta ad arte: Kthella, in diffida, ammonito; Mitrotti espulso ingiustamente. Questa squadra ha le palle.”

“Se la proprietà mi manda a parlare con il signor Mangini non ci vado sereno. Non esiste una cosa del genere. Si è inventato un cartellino con l’attaccante che si infortuna da solo. Non è vittimismo il mio, a me non piace fare la vittima. Ma lo avete visto tutti. Non è più divertimento così.”

Gassani: “Io ho visto una buonissima Massese, sia in 10 sia in 11. Avevamo davanti avversari che portavano in dote numeri importanti. Ma questa Massese esprime concetti chiari: corsa, unità di gruppo. C’è uno spirito diverso, c’è più unione, più attaccamento. Sono contento per i ragazzi perchè questo è un gruppo serio che merita risultati importanti. Non sono sorpreso della prestazione perchè vedo come si allenano, c’è lo spirito giusto”

“Questo è un campionato dove bisogna sempre guardarsi alle spalle, in ogni partita pò succedere di tutto. Ma bisogna anche guardare avanti. Noi usciamo molto rafforzati da oggi, nello spirito e nella testa. Era un test per capire quanto siamo migliorati e quanto gap ci fosse con quelle davanti. Siamo migliorati tantissimo e il gap si è assotigliato. Ancora 11 partite da giocare, ma la prestazione di oggi mi fa stare sereno perchè siamo sulla strada giusta. I risultati sono anche figli di episodi, come quello di oggi, ennesimo episodio strano. Potremmo anche non parlarne, perchè forse sarebbe meglio, ma è sotto gli occhi di tutti. Anche oggi la partita è stata caratterizzata da un episodio strano. Ma nonostante l’inferiorità numerica siamo stati bravi e attenti.”

“Io sono dell’idea che la miglio difesa è l’attacco e quando siamo rimasti in 10 ho inserito una punta e ho alzato i quinti per non abbassarci troppo. Questo nuovo modulo ci sta dando i frutti, la squadra è molto duttile e i nuovi giocatori sono adatti al nostro nuovo modo di giocare.”

“Sono molto contento di Serrago e Vita. Non è facile per questi ragazzi, venivano da due realtà dove si allenavano poco a livello fisico e quindi hanno trovato un po’ di difficoltà all’inizio. Sono due settimane che hanno qualche problemino, ma sono due giocatori esemplari. Serrago è uno che spacca le partite, ma dalla sosta ad oggi si è allenato pochissimo. Vita ha avuto un problema all’aduttore ma ha il angue caldo, non molla mai. Sono ragazzi che ci daranno tantissimo, li abbiamo pescati attraverso la rete di osservatori che abbiamo in giro a dimostrazione del lavoro del direttore. Sono due ragazzi squisiti, a cui tutti vogliono bene. Prima del calciatore viene l’uomo e io alleno 20 uomini.”

“Galloni si è bloccato in rifinitura per la sciatalgia, lui è importante per noi. Questi problemi di sciatalgia sono legati al campo dove ci alleniamo. Bonni ha preso un botto con il Ghiviborgo. Contiamo di recuperare Bonni per la prossima visto gli squalificati, Galloni invece ne avrà per un po’.”

“Chapeau alla società. Oggi abbiamo giocato con 5 fuoriquota. Siamo la squadra più giovane del campionato e questo vuol dire che siamo stati a bravi a sceglire i giocatori. Tutti ci invidiamo i nostri giovani”

Più informazioni su