LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

"La Castagnata con farina Dop della Lunigiana", venerdì 24 gennaio all’agriturismo Montagna Verde

Più informazioni su

    Venerdì 24 gennaio all’agriturismo Montagna Verde di Apella, andrà in scena a cena “La Castagnata con Farina DOP della Lunigiana”  con una ricca degustazione di ricette antiche, a base di farina dolce di castagne BIO e Dop della Lunigiana, rivisitate con la fantasia degli Chef dell’agriturismo, accompagnate da delizie a base di maiale, antichi mangiari della nostra tradizione contadina.

    La farina di castagne utilizzata dall’agriturismo è prodotta dall’azienda agricola socia “Borgo Antico di Apella”,  e nasce dal rispetto di un’antica filiera di produzione, anche quest’anno certificata Biologica, dall’ente Bioagricert,  e “DOP della Lunigiana” dalla Camera di Commercio di Massa Carrara , e garantita senza glutine.

    La «Farina di Castagne della Lunigiana» D.O.P. è infatti prodotta con tecniche e metodi tradizionali tipici locali, utilizzando castagneti ed essiccatoi («gradili») inseriti nel sistema di controllo della Camera di Commercio di Massa e Carrara, e mulini tradizionali certificati, situati nell’area definita dal disciplinare, ossia la Lunigiana con i suoi 14 comuni. La “Dop” è riservata solo alle farine di castagne che rispondono alle condizioni e ai requisiti definiti nel disciplinare di produzione come riconosciuto dal Decreto ministeriale del 23 febbraio 2006, ossia devono possedere i seguenti requisiti:

    • Umidità massima del 8%;
    • Vellutata al tatto e fine al palato;
    • Granulometria minore o uguale a 0.8 mm, di cui almeno l’80% minore o uguale a 0.3 mm
    • Colore che può variare dal bianco all’avorio;
    • Sapore dolce al palato;
    • Zuccheri totali complessivamente non inferiori al 20%.
    • Profumo di castagne, assenza di odore di muffe e di stantio
    • il tutto a garanzia della tracciabilità, provenienza, e qualità del prodotto.

    Ad Apella, borgo medievale del comune di Licciana Nardi, a quasi 700 m sul livello del mare, la maggioranza dei castagneti è ancora innestata come castagneto da frutto e con una selezione antica di  varietà di castagne quali la Bresciana, Carpanese, Fosetta, Marzolina, Moretta, Primaticcia, Rigola, Rossella, Rossola, che secoli di attività di castanicoltura hanno protetto e trasmesso ai giorni nostri, garantendo così una ricca biodiversità che è il punto di forza della farina prodotta dal Borgo Antico. La raccolta nel mese di Ottobre avviene nei castagneti giardino che la cooperativa Montagna Verde, con i suoi soci e abitanti di Apella e Taponecco, mantiene puliti e curati, garantendo anche, a chi ama le passeggiate, percorsi in sicurezza e la visione di paesaggi antichi, di grande suggestione.  Le castagne vengono poi essiccate nei «gradili» di Apella e Taponecco, ossia in strutture tradizionali, in muratura di pietrame, calce e sabbia, a due piani, di forma rettangolare o quadrata, con pavimento costruito con lastre di pietra arenaria e dotati di asticelle di legno di castagno sotto il tetto a formare la grata (o «canniccio»), sistemate ad una distanza di 1-2 cm l’una dall’altra. L’essiccazione delle castagne è garantita  a fuoco lento con l’utilizzo esclusivo di legna di castagno, per un periodo di quasi 40 giorni, ininterrottamente.  Dopo il processo di essiccazione, le castagne sono pulite dalla loro buccia esterna, con la tradizionale macchina a battitori, e ventilate a macchina e ripassate a mano, dai dipendenti dell’azienda, per levare le parti impure. La pulizia delle castagne essiccate è un lungo processo ma di notevole importanza poiché garantisce che non rimangano impurezze prima della macinazione, e influisce, insieme alla essiccazione corretta, sul colore della farina: le farina troppo scure,  infatti,  provengono da essiccazioni troppo intense e veloci e da una cattiva scelta delle castagne essiccate. La Dop si caratterizza infatti sempre per un colore bianco, leggermente sfumato all’avorio. Le castagne essiccate e selezionate vengono poi portate al Mulino ad Acqua di Vico, nel comune di Bagnone, che l’azienda agricola Borgo Antico ha in gestione dalla famiglia proprietaria Simonetti, i cui antenati lo hanno in dotazione da fine 1500. Si tratta di un mulino antichissimo, azionato ad acqua, con macine in pietra  arenaria, che macina lentamente, senza surriscaldare il prodotto, così come richiesto dal Disciplinare della Dop, a garanzia per la farina ottenuta di una preziosa caratteristica di «borotalcatura» ossia vellutata al tatto e fine al palato.

    La Farina Di Castagne Bio DOP della Lunigiana può essere trovata oltre che in vendita diretta presso l’agriturismo Montagna Verde ad Apella, anche nei migliori punti vendita che effettuano il “localismo ” e puntano sui prodotti tipici di qualità, in Lunigiana,  Massa , Carrara Sarzana e La Spezia, ma anche in altre città come Milano, Roma, Livorno. Si puo anche ordinare online sul sito www.montagnaverde.it o direttamente degustare ogni giorno all’agriturismo Montagna Verde, per cui rappresenta il principale ingrediente delle pietanze offerte, nell’ottica di valorizzare quello che è stato per secoli il pane quotidiano delle genti che hanno abitato l’Appennino, e garantire il mantenimento di un paesaggio agricolo autentico.

    Vi aspettiamo alla cena della Castagnata, per info e prenotazioni contattare l’agriturismo al 0187421203 o via mail a info@montagnaverde.it, via whatsapp a 3929963407.

    Più informazioni su