LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Sorgente inquinata, Tam: «In un anno 260 tonnellate di marmettola»

Succede a Equi Terme, nel tratto della gora che corre parallelamente al torrente Fagli e che proprio dalla sorgente carsica si origina

Più informazioni su

Acqua torbida alla sorgente “La Buca”, ad Equi Terme, nel tratto della gora che corre parallelamente al torrente Fagli e che proprio dalla sorgente carsica si origina. La denuncia è della sezione Tutela Ambiente Montano del Club Alpino Apuano che in occasione della visita al presepe di Equi da parte di un socio ha raccolto del materiale fotografico per documentare lo stato di salute dell’acqua di quella fonte. «Purtroppo – scrive la sezione Tam – non è una situazione nuova quella della torbidibità alla sorgente e dei conseguenti depositi di marmettola che rimangono a seguito delle piene. Quello che ci è stato confermato, anche dagli abitanti del luogo, è che però di anno in anno la situazione sembra essere peggiorata per la frequenza e la quantità di marmettola che fuoriesce dalla Buca. Un monitoraggio di Arpat effettuato tra aprile 2018 e aprile 2019 ha appurato che “in occasione di alcune piene sono transitate alla sorgente oltre 260 tonnellate di carico in sospensione, in gran parte costituito da marmettola”». Ma da dove arriva tutta quella marmettola? Secondo gli studi pubblicati dal geosito regionale Alpi Apuane geoparco mondiale Unesco alla voce “complesso carsico della Buca e Tecchia di Equi”, “il bacino idrogeologico delle sorgenti di Equi Terme non è noto con precisione. Ne fanno parte il massiccio del Pisanino e probabilmente anche porzioni delle valli di Orto di Donna e dell’Acqua Bianca, poste oltre lo spartiacque. L’area di alimentazione dovrebbe raggiungere una superficie di 15 km2, per un percorso lineare e sotterraneo delle acque, fino alla sorgente, di circa 8 km, a coprire un dislivello di quasi 1600 m”. Tam parla di “danno ambientale” e segnala anche ad Arpat le condizioni del letto del torrente ad oggi interamente bianco. «Siamo di fronte a un vero e proprio danno ambientale considerando che per 260 tonnellate di marmettola fuoriuscite dalla grotta nel corso di un solo anno vi è una quantità incalcolabile di marmettola che rimane nel reticolo carsico – afferma Tam – mettendo a serio rischio all’approvigionamento delle sorgenti».

Più informazioni su