LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Danni maltempo, dichiarato lo stato di emergenza regionale foto

L'ha deciso la giunta su proposta del presidente Enrico Rossi. Si potranno attivare finanziamenti e velocizzare le procedure

Dichiarato lo stato di emergenza regionale. È quanto ha fatto la Giunta regionale, su proposta del presidente Enrico Rossi, in apertura della seduta di questa mattina.

La dichiarazione consentirà anche di chiedere al Governo un’analoga dichiarazione di emergenza nazionale, consentendo così di attivare finanziamenti e di velocizzare le procedure a favore sia dei soggetti pubblici che privati.

I danni del maltempo si sono registrati venerdì anche a Massa-Carrara e in particolare a Marina di Carrara, dove una tromba d’aria ha colpito duramente il litorale, mentre nel fine settimana sono state messe a dura prova le zone più a sud. La Regione fa sapere che la notte è stata tranquilla, con le piene dei fiumi che, seppur lentamente, calano in tutta la Regione. E’ quanto emerge dal punto effettuato stamattina presso la Sala operativa unificata della Protezione civile toscana. La ricognizione con i territori interessati dal maltempo delle ultime ore ha dato un quadro in via di normalizzazione. Alle 12 è prevista una nuova riunione per stilare un primo elenco dei danni patiti nelle zone più colpite.

A Pisa la situazione è sotto controllo, in nottata nessun problema particolare. La piena dell’Arno sta calando lentamente. Nelle prossime ore, presumibilmente in serata, la situazione rientrerà nella normalità. In provincia riaperti i ponti e la viabilità è tornata alla normalità.

Anche in provincia di Livorno la situazione si sta normalizzando. Nella zona del Cecina la notte è passata senza problemi di rilievo.

Nella Città metropolitana di Firenze la piena sta rientrando sotto il primo livello di guardia. Piccoli smottamenti sugli argini in via di verifica. Nessuna criticità sulla viabilità relativa al maltempo. Gli sfollati di ieri nella zona di Fucecchio rientreranno nelle loro case in mattinata mentre la famiglia sfollata di Signa ha l’abitazione danneggiata e non potrà rientrare in tempi brevi. Al momento è ospitata in albergo.

In provincia di Lucca situzione sotto controllo, le scuole sono aperte in tutti i comuni.