LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Guglielmi (Asl): «Partiti i lavori per la risonanza magnetica»

La direttrice di Zona Apuane al Consiglio comunale: «Non c'è mai stata la convinzione di abbattere il Monoblocco»

“Non c’è mai stata la convinzione di abbattere il Monoblocco, ma solo delle ipotesi”: così ha esordito la Direttrice della Zona-Distretto delle Apuane, la Dott.ssa Monica Guglielmi, durante il partecipatissimo Consiglio comunale a tema monoblocco. Innanzitutto Guglielmi ha fatto chiarezza sul tanto discusso primo incontro a porte chiuse dedicato al tema: “Siamo stati noi, come ASL, a chiederlo. Perché farlo proprio nella sala di rappresentanza del Comune? Abbiamo scelto un luogo che rappresentasse Carrara. Abbiamo invitato di proposito gli altri Comuni perché le tematiche trattate riguardano l’intera programmazione della zona e riteniamo che le tre amministrazioni debbano lavorare insieme, ad esempio al Piano integrato di salute PIS.” La Direttrice assicura che solo quell’appuntamento sarebbe stato precluso al pubblico: “Avevamo in programma di fare seguire al primo altri incontri aperti alla cittadinanza, ai sindacati, alle associazioni di categoria. Non c’è stata la volontà di escludere nessuno. Avremo fatto una scelta sbagliata, può darsi, ma abbiamo sempre parlato di confronto, di decisione partecipata.” Nel frattempo, aggiunge Guglielmi la Regione ha presentato all’ASL le sue esigenze: “Ad esse dobbiamo adeguarci. Da domani inizieremo a vedere come fare e cercheremo di farlo con le risorse che abbiamo, senza causare disagi ai pazienti del Monoblocco. Cercheremo le soluzioni migliori, le più ragionevoli.” Uno dei temi caldi del Consiglio è stato quello dei servizi territoriali: “Io ci tengo molto, e per me è un dolore vedere Avenza ferma. Certo il territorio è spesso rimasto indietro, non significa che manchino servizi. Non voglio addentrarmi nella discussione relativa alla carenza di personale medico, ma ho sentito dire che l’Asl non vuole assumere: questo non è vero. Ci siamo trovati in difficoltà a trovare gli specialisti, ora lavoreremo sulla continuità assistenziale. La verità è che abbiamo molto bisogno sia di medici che di personale tecnico.” Guglielmi ha fatto poi un passaggio dedicato alla struttura dell’ex ospedale di Carrara: “Mi piacerebbe anche molto riuscire a veder sistemate le palazzine di Monterosso che sono veramente belle: le vedo tutti i giorni perché mangio a mensa. Sono necessari degli investimenti, ma la ristrutturazione ha costi spesso assai elevati.” L’unica vera notizia è che sono partiti i lavori della risonanza magnetica al Monoblocco: “Entro Aprile-Maggio sarà in funzione: anche questa è una scelta che va in direzione dell’ampliamento dei servizi,” ha concluso Guglielmi.

Monoblocco ospedale Carrara