LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Il colonnello Marchi saluta Massa-Carrara: quattro anni di successi

Il saluto emozionato al Comando provinciale dei carabinieri e il ricordo del maresciallo Taibi: «Abbiamo portato a galla la verità»

Più informazioni su

Dopo quattro anni alla guida del Nucleo investigativo di Massa-Carrara, il tenente colonnello Tiziano Marchi sarà trasferito al Comando provinciale della Spezia, tornando così a casa dalla sua famiglia. Lascia la provincia con tanti bei ricordi e un bilancio positivo, e ringraziando chi lo ha accolto, chi lo ha affiancato e soprattutto i colleghi con cui ha trascorso la maggior parte del suo tempo.

“E’ stato un biennio costellato da successi investigativi che, ci tengo a sottolinearlo, non sono stati mai macchiati da pecche di nessun genere e soprattutto eseguiti con competenza, lavoro e sacrificio – ha detto del suo operato il tenente colonnello Massimo Rosati, che dal 2017 è comandante provinciale – Ringrazio di cuore il colonnello Marchi per tutto questo e speriamo di poter mantenere inalterata la scia dei successi”.

“E’ stato un periodo molto intenso – ha detto emozionato Marchi – Quelle del nucleo investigativo sono attività complesse che richiedono tanto impegno, ma è anche grazie a tutta la squadra se è stato possibile raggiunge questi livelli”. Tra le attività investigative più importanti, Marchi ha ricordato quella delicatissima di Don Euro e il caso “Poppea”, ma si è soffermato in particolare sull’indagine dell’omicidio del maresciallo dei carabinieri Antonio Taibi: “In quel momento dove tutti hanno potuto esprimere sentimenti di solidarietà e abbandonarsi anche a momenti di tristezza, vi posso assicurare che chi stava lavorando ha dovuto lasciar da parte tutto questo e concentrarsi per portare a galla la verità”. Tanti anche i casi archiviati che hanno messo a dura prova i dodici uomini del Nucleo Investigativo e che hanno richiesto impegno, dedizione e sacrificio da parte di tutti.

Alla fine dell’incontro il tenente colonnello Tiziano Marchi ha salutato e ringraziato i colleghi delle altre forze armate con cui ha collaborato, sostituti procuratori (era presente il pm Marco Mansi), il prefetto, il Questore, il presidente della Provincia, i cittadini e i giornalisti. Per sapere chi sarà il nuovo comandante del Nucleo Investigativo della provincia, adesso sarà necessario attendere qualche giorno.

LUCREZIA MAGLIO

Più informazioni su