LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Gassani, lettera ai tifosi “Onoreremo questa gloriosa maglia"

Dopo la pesante sconfitta subita a Fucecchio, l’allenatore della Massese, Matteo Gassani, scrive una lettera aperta ai tifosi

Più informazioni su

Domenica è arrivata la prima sconfitta per la Massese, una sconfitta pesante, sul campo del Fucecchio. Subito dopo la partita, mister Gassani e la dirigenza bianconera avevano espresso il loro rammarico per la brutta prestazione della squadra, sottolineando di voler lavorare sulle lacune mostrate in campo.

Oggi, “il diavolo” Gassani ha scritto una lettera aperta a tutti i tifosi e pubblicata sui canali social della Massase.

Ecco la lettera:

“In merito a quanto accaduto domenica mi unisco al pensiero del dg che rappresenta la società nel quale fa riferimento ad una prestazione indecorosa. Voi tifosi non meritate quanto visto domenica e chiedo pubblicamente scusa a tutti perché vi abbiamo mancato di rispetto. Una cosa però tengo a dirla: abbiamo perso una battaglia, abbiamo perso la faccia, abbiamo toccato il fondo sportivamente parlando, ma non siamo morti e non moriremo. abbiamo troppo orgoglio troppa dignità per farlo e soprattutto abbiamo grande senso di appartenenza che voi tifosi con il Vostro calore avete trasmesso ad ogni singolo tesserato. Lavoreremo più forte con più sudore e più sangue perché voi tifosi meritate questo, perché la storia della massese merita questo. Dalle sconfitte si impara e noi domenica abbiamo imparato molto, io per primo. Siamo la Massese e la Massese è di tutti e tutti insieme risorgeremo l’unione fa la forza. Una scritta sui muri fuori dallo stadio recita “quante ne abbiamo passate e quante ne passeremo”… Da questa frase dobbiamo ripartire più forti di prima perché non è una sconfitta che arresta una storia gloriosa di 100 anni. Il sottoscritto, I miei ragazzi intendiamo onorare con tutte le nostre forze quanto di glorioso rappresenta la maglia bianconera. Questa non è una promessa perché le promesse sono solo parole, questa è una certezza. FORZA MASSESE!”

Più informazioni su