LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Svastiche al cippo partigiano, l’Anpi: «Idioti che il fascismo sacrificherebbe»

Il presidente dell'associazione partigiani commenta lo sfregio alla monumento dedicato alla liberazione di Carrara

Più informazioni su

Sei svastiche a ricoprire il monumento dedicato alla liberazione di Carrara. Il cippo, posto nel 2014 in località Spolverina, fra Fosdinovo e Campocecina, è stato ritrovato come si vede in foto mercoledì mattina. Questa è la seconda volta che viene preso di mira dai nazisti/vandali, dei quali non si conosce l’identità dato che non hanno rivendicato “l’azione”. A commentare la vicenda è il presidente dell’Anpi di Carrara Nando Sanguinetti; pubblichiamo di seguito il suo intervento integrale seppur dal linguaggio colorito.

“Meritano giusto due righe i soliti idioti che insistono nello sporcare il monumento ai partigiani alla Spolverina – scrive Sanguinetti – I fautori dell’atto vandalico sono così ignoranti, maldestri, incivili e in definitiva stupidi, che non avrebbero l’approvazione neanche di eventuali “capi” di destra”.

“Se questi mentecatti, disadattati sociali vogliono visibilità come i terroristi dopo un atto, ecco, gliela diamo. Forse questi imbecilli credono di acquistare benemerenze presso organizzazioni più importanti e pericolose e una volta, semmai, conquistato il potere, di avere dei riconoscimenti per il loro operato. Non si illudano, perché sarebbero i primi sacrificati (studiate la storia?)”.

“Alla cittadinanza democratica il giudizio, alla “memoria” il “merito” di questi baldi, coraggiosi giovani (si suppone), che sprecano così la libertà conquistata con il sangue anche per loro”.

Più informazioni su