LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Chiede il reddito di cittadinanza ma lavora in nero a Marinella

L'azienda rischia fino a 13mila euro di multa

Nel corso dell’attività ispettiva per il contrasto del lavoro nero nel settore turistico alberghiero, gli ispettori del lavoro del locale Ispettorato Nazionale del lavoro hanno individuato presso uno stabilimento balneare di Marinella di Sarzana un lavoratore in nero inserito nell’elenco di coloro che hanno fatto richiesta del reddito di cittadinanza.
E’ il primo caso in provincia della Spezia ma, grazie anche alle banche dati che consentono l’immediata identificazione di quanti hanno avanzato la richiesta del reddito di cittadinanza, si può presumere che non sarà l’ultimo.

Grazie all’intervento degli ispettori del lavoro e alla tempestiva comunicazione all’INPS la corresponsione del reddito di cittadinanza al lavoratore in nero è stata immediatamente bloccata ed il lavoratore è stato denunciato alla locale Procura della Repubblica.
L’azienda utilizzatrice, oltre alla sospensione dell’attività (revocata solo a seguito della regolarizzazione del lavoratore e previo pagamento della somma di 2.000€) verrà sanzionata per l’irregolare occupazione del lavoratore. Trattandosi di precettore di reddito di cittadinanza la sanzione (da 2.160 a quasi 13mila euro) per l’azienda utilizzatrice sarà maggiorata del 20%.