LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Affluenza europee e amministrative, i dati definitivi a Massa-Carrara

A differenza delle prime due rilevazioni per entrambe le elezioni il dato è in calo: Licciana Nardi è il comune dove si è votato di più, a Zeri solo un terzo degli elettori

A differenza delle prime due rilevazioni (delle 12 e delle 19), alla chiusura delle urne avvenuta alle 23, il dato finale dell’affluenza sia delle elezioni europee sia delle amministrative è in calo rispetto alle tornate precedenti.

EUROPEE – A Massa-Carrara nelle elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo ha votato il 54,9% dei 166mila aventi diritto, nel 2014 il dato finale si attestò al 55,78%. Venendo ai dati comunali, il territorio in cui si è votato di più è quello di Licciana Nardi (71,43%), mentre a Zeri ha votato solo un terzo degli elettori: 33,60%, il dato più basso della provincia. Per quanto riguarda il capoluogo, invece, a Massa l’affluenza si è fermata al 53,74% (in leggerissima salita), mentre a Carrara al 50,71% (in leggerissimo calo).

AMMINISTRATIVE – Comune per comune, ecco l’affluenza definitiva nei nove comuni della provincia di Massa-Carrara per quel che concerne il voto amministrativo. Si vota dunque per il sindaco e il rinnovo dei consigli comunali con inizio dello spoglio nel primo pomeriggio di lunedì. Cinque anni fa il complessivo provinciale portò alle urne il 68,27%, più dunque del definitivo di quest’anno. Comano è in percentuale il comune che ha votato di meno (appena il 49,42%% degli aventi diritto), Licciana Nardi con il 69,38% è quello dove si è votato di più.

A Bagnone l’affluenza si è attestata al 67,69% (nella precedente elezione era al 68,63%); Casola in Lunigiana 68,11% (70,85); Comano 49,42% (53,36); Filattiera 68,29% (70,95); Fivizzano 64,36% (67,41); Fosdinovo 62,36% (64,62); Licciana Nardi 69,38% (67,95); Podenzana 68,48% (75,89); Tresana 66,02% (71,56).