LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

A Carrara uffici comunali chiusi il 24 e il 31 dicembre

Venerdì 21, invece a Palazzo Civico si svolgerà la tradizionale cerimonia degli auguri natalizi

Più informazioni su

In occasione delle festività natalizie, è stata disposta la chiusura al pubblico degli uffici comunali per le giornate di lunedì 24 e lunedì 31 dicembre. Il provvedimento riguarda sia gli Uffici situati a Palazzo civico in piazza 2 Giugno, sia quelli dislocati presso le varie sedi distaccate. Saranno, comunque, garantiti i servizi essenziali (ad esempio lo stato civile). Dal provvedimento restano esclusi i servizi di Polizia Municipale in turno e la sede di Carrara della biblioteca comunale.

La cerimonia degli auguri natalizi in Comune
Il tradizionale scambio di auguri a Palazzo civico tra l’Amministrazione comunale, i dipendenti e la cittadinanza si terrà venerdì 21 dicembre, una data anticipata quest’anno, a seguito della decisione di chiudere gli uffici al pubblico lunedì 24, giorno della vigilia di Natale.
La festa sarà aperta dalla Filarmonica cittadina “Giuseppe Verdi”, che a partire dalle ore 10.30, presso l’atrio del Comune in Piazza 2 Giugno, proporrà una selezione musicale con i brani più famosi del repertorio natalizio.
Di seguito, presso la Sala di Rappresentanza, il Sindaco Francesco De Pasquale, assieme alla Giunta, consegnerà gli attestati di riconoscimento ai dipendenti comunali andati in pensione nel corso del 2018 per ringraziarli dell’attività svolta.
Il Sindaco De Pasquale ha inviato un messaggio di un sereno Natale e di un felice anno nuovo alle collaboratrici e collaboratori del Comune, ringraziando tutti per il lavoro svolto nel corso dell’anno, sostenendo impegni e compiti gravosi, poiché molte sono state le difficoltà cui far fronte. Purtroppo ogni giorno l’Amministrazione è chiamata ad affrontare delle vere e proprie emergenze in diversi ambiti e tutta la macchina amministrativa ci sta supportando quotidianamente, lavorando per il bene della città e dei nostri concittadini.

Più informazioni su