Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 21.30 del 3 Luglio 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Palleggio... perchè andrà tutto bene

Il nuovo gruppo facebook è diventato un punto di ritrovo per tutti i calciatori e appassionati di calcio

Gara di palleggi
Toscana - Difficile stare in casa per calciatori e sportivi in questo periodo di chiusura totale di ogni attività. La voglia di allenarsi aumenta giorno per giorno ma soprattutto di giocare, ridere e scherzare tra amici. Fortunatamente siamo nell'era social che, se da una parte in queste situazioni sono deleterio, con commenti da scenziati e illazioni su cause e colpevoli, dall'altra sono un passatempo di grande aiuto, grazie ai quali si può stare vicini anche se distanti.

A dimostrazione dell'importante lato positivo, i moltissimi membri del nuovo gruppo facebook Palleggio... perchè andrà tutto bene, nato soli quattro giorni fa ma che ha raggiunto ben 436 iscritti, destinati ovviamente ad aumentare. Tutto è partito per un gioco tre ex noti calciatori, il massese Riccardo Ottaviano e i versiliesi Carlo Venè e Fernando Tabarrani, che hanno lanciato una sfida di palleggi casalinga a tre, con pallone o qualsiasi cosa avessero in casa, alla quale si sono aggiunti via via tutti i calciatori e calciofili delle nostre zone (nella foto il veterano Ansé Andrei vestito da pallone). Chi non pubblica video del proprio gesto tecnico, condivide vecchie foto di squadra, articoli di giornale e ricordi calcistici, con cascate di commenti che stanno mantenendo viva la voglia di calcio.

Un'ulteriore dimostrazione di come questo periodo complicato nonostante la "quarantena" stia avvicinando ancor di più le persone, tutte divise ma unite nel combattere il Covid-19.
Venerdì 20 marzo 2020 alle 11:23:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Contagi e vittime sono in calo da tempo in Italia e i numeri del Covid sono quelli che si registravano a febbraio nei primissimi giorni della futura pandemia. Voi quali sensazioni avete oggi?


















Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News