Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 06.07 del 6 Luglio 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Centrodestra all'attacco: «Ospedali al collasso mentre la Regione dà soldi ai consultori trans»

il grido di forza italia e fdi
Toscana - "Ospedali al collasso e reparti di terapia intensiva strapieni, e si pensa a finanziare i consultori transgender!" E' il duro attacco di Forza Italia giovani contro la Regione. "Mancano i Dpi per i sanitari, le mascherine tanto promesse tardano ad arrivare: ne servono a migliaia in tutti gli ospedali e in tutte le associazioni che svolgono il 118.

La Regione continua ad essere latitante: pochi tamponi fatti, troppo lunghi i tempi per le risposte, troppa selezione nei ricoveri, i laboratori degli Ospedali e dei privati sono ancora fermi, le quarantene sono disposte a volte con poco criterio, e quasi sempre senza interpellare i sindaci. Già i poveri sindaci a malapena hanno notizie sui contagiati e nel frattempo devono fare da front office alle legittime paure di tutta la popolazione.

Intanto - osserva il coordinamento regionale - la gente muore, il personale sanitario è a rischio contagio ogni giorno, settimane che gridano che gli ospedali ormai sono saturi, che mancano le tute protettive, guanti, mascherine. La Regione dovrebbe confrontarsi con i sindaci, ma soprattutto ascoltare i medici in trincea ed agire finalmente nelle giuste direzioni per affrontare questa emergenza. Ma invece di fare tutto ciò, in tutta questa drammatica situazione la giunta regionale trova piuttosto il tempo per deliberare il finanziamento (ben 80.000,00€) per la prosecuzione del consultorio transgender dell’Asl Toscana Nord Ovest! Tutto ciò mentre la sanità toscana sta andando al collasso e la gente muore.

Incredibile ma vero, con questo siamo ben oltre la vergogna, siamo alla follia pura!"

Nel frattempo, arriva anche il grido di Fratelli D'Italia. E' una voce unica quella che si leva dall'intero gruppo tematico dei dipartimenti toscani, una voce di sdegno che non tace: "In un momento come questo in cui medici, infermieri, personale sanitario tutto, farmacisti e volontari sono in prima linea ad affrontare l'emergenza ed il più delle volte privi delle basilari armi di difesa, le forze dell'ordine impegnate senza sosta a far rispettare il divieto di allontanamento e volontari che con la loro opera cercano di alleviare il dolore, mentre mancano posti letto, tamponi e test sierologici per chi è costretto a rimanere aperto, medici di base lasciati allo sbaraglio, giornalieri bollettini di morte, ebbene, difronte alla più grande catastrofe del dopoguerra, la Regione regala finanziamenti per un progetto decisamente fuori luogo.

Letta la delibera il nostro pensiero è andato alle persone sofferenti, a quelle decedute ma anche a chi, affetto da gravi patologie è stato costretto ad interrompere le terapie, mentre l' organo esecutivo toscano sperpera soldi pubblici. Non è polemica, né tanto meno pubblicità politica, ma una triste realtà che si scontra con le vicissitudini quotidiane ed anche contro quel male comune dettato dalla improvvisazione e pressapochismo che hanno dominato il pensiero della sinistra toscana quando etichettava il virus come un semplice raffreddore, la ricetta di guarigione proponeva di abbracciare un cinese ed il pensiero terminava con paure che erano nate da razzisti".
Venerdì 27 marzo 2020 alle 11:29:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Contagi e vittime sono in calo da tempo in Italia e i numeri del Covid sono quelli che si registravano a febbraio nei primissimi giorni della futura pandemia. Voi quali sensazioni avete oggi?


















Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News