Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 07.05 del 20 Novembre 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Cave, la Regione si impegna a snellire le procedure e aumentare i controlli

L’atto, presentato da Stefano Baccelli e sottoscritto da Fiammetta Capirossi, entrambi del Pd, chiede alla Giunta di avviare anche “un confronto con le istituzioni locali"

Marmo
Cave, la Regione si impegna a snellire le procedure e aumentare i controlli
Toscana - Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità e senza dibattito in aula una mozione che impegna la Giunta regionale ad attivarsi per giungere a un primo “monitoraggio, circa le attività portate avanti dai soggetti preposti all’attuazione del protocollo per la salvaguardia della legalità e la promozione dello sviluppo sostenibile dell’attività estrattiva nel distretto apuo-versiliese”.

L’atto, presentato da Stefano Baccelli e sottoscritto da Fiammetta Capirossi, entrambi del Pd, chiede alla Giunta di avviare anche “un confronto con le istituzioni locali, le rappresentanze economiche e sociali interessate dalla filiera del marmo in Versilia”, per verificare l’appropriatezza del protocollo riguardo “i controlli ambientali presso le piccole aziende della filiera del marmo e la congruità delle prime sanzioni comminate”.

Infine, la mozione impegna la Giunta a valutare “ogni possibile azione consentita dalla normativa nazionale”, allo scopo di “semplificare ulteriormente le procedure di autorizzazione unica ambientale” per quelle attività “di trattamento del marmo le cui emissioni risultano scarsamente rilevanti agli effetti dell’inquinamento atmosferico”. In narrativa, i proponenti del testo ricordano che il protocollo è stato sottoscritto dalla Regione nel giugno del 2016, con l’obiettivo di "tutelare la sicurezza sul lavoro, coordinare e monitorare le attività dei vari soggetti coinvolti nella salvaguardia della legalità e nella promozione della sostenibilità dell’attività estrattiva, il rispetto dell’ambiente e dell’assetto idraulico e idrogeologico e, più in generale, la corretta coltivazione delle cave".

L’invito alla Giunta, spiegano ancora i consiglieri nella parte narrativa, nasce da quanto emerso nella nota della Cna a proposito dell’assemblea delle aziende del settore del marmo tenutasi lo scorso 25 ottobre e durante la quale sono state espresse “perplessità circa determinati aspetti legati ai controlli alle imprese”. In particolare le preoccupazioni riguardano i controlli su problematiche ambientali condotti nelle imprese dalla capitaneria di porto, “che in molti casi hanno portato a sanzioni molto rilevanti”.
Giovedì 7 novembre 2019 alle 08:32:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News