Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 15.29 del 24 Maggio 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Reddito di cittadinanza, rischio caos: tutti i consigli per i richiedenti

Domani anche a Massa-Carrara le domande potranno essere consegnate. Martelli (Acli Toscana): «Siamo pronti, ma invitiamo tutti i cittadini a venire preparati nel limite del possibile»

il modulo da compilare
Toscana - “Temiamo che da domani, mercoledì 6 marzo, data dalla quale possono essere presentate le domande di Reddito di Cittadinanza, si registri negli uffici un afflusso massiccio di persone non tutte in possesso delle informazioni corrette, col rischio che ciò generi caos ai nostri sportelli. Come Acli abbiamo già predisposto un piano ad hoc, ma invitiamo tutti i cittadini a venire preparati nel limite del possibile. Purtroppo dobbiamo registrare come il livello di informazione sia stato piuttosto basso per cui ci saranno molte persone che si presenteranno per fare domanda con una scarsa conoscenza dei requisiti di accesso alla prestazione, e la colpa non è certo loro” così il presidente delle Acli della Toscana Giacomo Martelli spiega la situazione a poche ore dal via al Rdc.

“I nostri dipendenti sono stati tutti adeguatamente preparati – aggiunge Martelli – ma il consiglio che diamo a tutte le persone interessate è di arrivare allo sportello con la domanda precompilata che si può facilmente scaricare dal sito Inps o da quello istituzionale www.redditodicittadinanza.gov.it; in questa maniera sarà possibile abbattere i tempi d'attesa”.

“Infine un consiglio a tutti quanti: attenzione a non commettere errori perché la richiesta del Reddito di Cittadinanza è un'autocertificazione alla quale si applicano le sanzioni previste per le false dichiarazioni e su questo i controlli incrociati saranno molto puntuali” conclude Martelli.

I NUMERI A MASSA-CARRARA E IL MODULO DA SCARICARE E COMPILARE
Nella provincia di Massa-Carrara potrebbero essere circa 7800 le famiglie interessate dal provvedimento: si tratta del 9% dei nuclei che hanno un Isee fino a 9.360 euro, requisito base per rientrare nel dispositivo del Governo. I requisiti non finiscono qui e possono essere letti integralmente nel modulo scaricabile cliccando sul link qui sotto.

La domanda potrà essere presentata ogni mese, a partire dal giorno 6. La prima data utile sarà come detto domani 6 marzo con l’inoltro delle prime istanze attraverso il canale online o alle Poste o tramite i Caf. Anche nella provincia apuana i Caf o patronati delle varie associazioni di categoria o sindacati si sono attivati per assistere i potenziali beneficiari e raccogliere le domande.

> SCARICA IL MODULO PER LEGGERE TUTTI I REQUISITI E COMPILARE LA DOMANDA
Martedì 5 marzo 2019 alle 13:50:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News