Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Le preghiere in corsia costano 240 mila euro all’anno

Pubblicati i costi relativi alla presenza del prete all'interno di ospedali

Le preghiere in corsia costano 240 mila euro all’anno
Toscana - "Calcolato secondo quanto previsto dalla normativa contrattuale vigente con riferimento a quello applicato al personale di categoria D. Al personale di assistenza religiosa spettano le progressioni economiche orizzontali di categoria previste dalla contrattazione collettiva vigente". Ecco che cosa recita l'articolo 7 del trattamento economico del personale di assistenza religiosa. L’accordo tra Stato italiano e Santa Sede, rinnovato nel 1985, infatti garantisce la libertà religiosa e l’adempimento delle pratiche di culto dei cattolici che siano essi ricoverati in ospedali, case di cura o di assistenza pubbliche, prevede inoltre che l’assistenza spirituale nei confronti dei medesimi sia assicurata da ecclesiastici nominati dalle autorità italiane competenti su nomina dell’autorità ecclesiastica.

Con il passaggio della sanità in mano alle singole Regioni, queste hanno poi sottoscritto protocolli d’intesa con le conferenze episcopali regionali. Questi permettono alle aziende sanitarie di assumere sacerdoti tra il proprio personale dipendente, e il Servizio Nazionale dovrà sostenere il costo annuale di 240 mila euro garantendo uno stipendio di 25 mila euro annui.

Nonostante si tratti di un servizio di indubbia utilità per le persone credenti, non sono mancate le polemiche. Infatti, secondo molti, le spese dovrebbero essere sostenute direttamente dal Vaticano, cosi da non gravare sui bilanci regionali. In Toscana infatti, nell'ultimo anno, la spesa per l’assistenza religiosa cattolica nei vari ospedali ammonta a oltre 2 milioni di euro.
Martedì 9 ottobre 2018 alle 17:00:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News