LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Sanità, Mdp: "a Massa mortalità più alta della Toscana"

I dati diffusi durante la "festa dell'unità progressista di Articolo Uno - Mdp"

Sanità, Mdp: `a Massa mortalità più alta della Toscana`
Provincia - La sanità locale si trova a un punto critico ma si può ancora recuperare investendo su di essa e sui servizi territoriali. E' questa la sintesi finale dell'incontro che si è svolto ieri sera al parco di Ricortola durante la Festa dell'Unità Progressista di Articolo Uno – Mdp.

Relatori della serata sono stati l'onorevole Mdp, Nerina Dirindin, il segretario dei medici Cisl Toscana, Michele Provvidenza, il segretario regionale Fp Cgil Medici, Corrado Catalani, il segretario provinciale medici Fimg, Fabio Rizzo, la consigliera Elena Fruzzetti, Francesca Cervia, coordinatrice sanitaria infermieristica del Noa, Enrico Bendinelli del coordinamento Cittadinanza Attiva. I dati emersi, d'altronde, mettono in luce una situazione al limite rispetto alla quale bisogna attuare una rapida inversione.

A fornirli è stato Catalan: ci sono due indicatori essenziali, studiati anche dalla Regione, per analizzare lo stato di salute della sanità locale e sono il tasso di mortalità e quello delle morti evitabili. Ebbene, Massa figura fra le peggiori aree della Regione seguita da Lucca e Grosseto, ma molto lontano comunque da Firenze e dalle aree centrali della Toscana. Si è creato un dualismo fra la Toscana centrale e quella costiera, in particolare Massa che risulta molto penalizzata. Uno scompenso dovuto principalmente a un problema di organizzazione: Pistoia, ad esempio, si trovava nelle nostre stesse condizioni ma con la riorganizzazione adeguata è diventata una delle migliori d'Italia.

Catalan ha poi evidenziato che il tasso di mortalità in provincia risulta molto elevato per le malattie cardiovascolari e le neoplasie, tutto per errori di organizzazione sanitaria. Incredibile anche la quantità di risorse che lascia dal nostro territorio per la mobilità interprovinciale: ogni anno l'Asl spende circa 35 milioni di euro per i malati che decidono di andare a curarsi fuori dalla nostra provincia.

"E' un cane che si morde la coda: perdiamo servizi e pazienti, quindi risorse, si taglia il personale e si finisce con lo spendere inutilmente: ci sono 12 sale operatorie al Noa che non riescono a lavorare in contemporanea perché manca personale e intanto le paghiamo nell'ambito del project financing per la costruzione della struttura".

Provvidenza ha evidenziato il concreto rischio che si vada verso una privatizzazione del sistema sanitario. Fatto, questo, ribadito dall'onorevole Dirindin: "La sanità pubblica è stata depauperata da oltre un decennio di logiche privatistiche, come lo sono stati i super ticket; la sanità deve essere pubblica e finanziata con la fiscalità generale, non con i ticket. Senza contare che le privatizzazioni costano più che le assunzioni interne a lungo andare, come dimostrano le esternalizzazioni di mense e pulizie". L'obiettivo, richiamato da tutti, è di difendere la sanità pubblica e l'articolo 32 della Costituzione: "Bisogna mettere risorse sulla medicina territoriale – ha chiosato Fruzzetti - per completare il nuovo modello". Importante mettersi in rete, a costo zero, come evidenziato da Rizzo, e ascoltare i cittadini e gli operatori sanitari, come ricordato da Cervia e Baudinelli. La festa prosegue oggi, lunedì 21, alle ore 21 con presentazione del libro di Simone Siliani e Susanna Cressati "Berliguer: vita trascorsa, viva vivente", coordina Nicola del Nero. Intervengono: Susanna Cressati, giornalista, l'Onorevole Michele Ventura, Mdp Toscana, e Francesco Anselmi, Segr. Provinciale Sinistra Italiana Massa
Domenica 20 agosto 2017 alle 22:33:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





FOTOGALLERY


VIDEOGALLERY
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News