Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 18.31 del 16 Agosto 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Il centrodestra batte cassa: dopo Massa vuol prendersi la Provincia

Con la vittoria nel capoluogo, Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia pongono il problema della rappresentanza a Palazzo Ducale

Il centrodestra batte cassa: dopo Massa vuol prendersi la Provincia
Provincia - Era il 2016 quando le ultime elezioni indirette della Provincia di Massa-Carrara si svolsero. All'epoca, sia nel Comune di Massa che in quello di Carrara vi erano sindaci e maggioranze di centrosinistra. E furono quei sindaci e quelle maggioranze ad eleggere il presidente della Provincia e i membri del Consiglio provinciale. Oggi sia Massa che Carrara sono governate rispettivamente dal centrodestra e dal Movimento 5 Stelle, e proprio il centrodestra, con le segreterie provinciali di Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia, interviene per porre il problema della rappresentanza. Se per l'elezione del Consiglio provinciale non dovrebbero sussistere troppi problemi, visto che scadrà il prossimo dicembre, per quanto riguarda il presidente la questione è diversa, visto che Gianni Lorenzetti dovrebbe rimanere in carica fino al 2020.

«Le recenti elezioni amministrative nel capoluogo della nostra Provincia – scrivono i partiti – hanno indubbiamente determinato importanti novità nella composizione del Consiglio Provinciale. La maggioranza di centrosinistra è, ad oggi, di fatto non autosufficiente, in quanto non più in grado di garantire il numero legale necessario per lo svolgimento delle assise provinciali: tre consiglieri sono decaduti e un altro consigliere ha costituito un gruppo autonomo, ponendosi pertanto, di fatto, fuori dalla maggioranza.Il centrodestra provinciale ha dato in questi due anni ampia dimostrazione di senso di responsabilità, garantendo il numero legale in occasione dell’approvazione dei provvedimenti anticorruzione, numero legale che già in quella occasione, per problemi tutti interni al centrosinistra, la maggioranza non era in grado di assicurare, tra l’altro su uno dei provvedimenti obbligatori più importanti. Anche in occasione dell’approvazione del bilancio di previsione – proseguono dal centrodestra apuano – il nostro atteggiamento, consci delle gravi difficoltà finanziarie in cui la Provincia versa, è stato collaborativo, garantendo una astensione tecnica per permettere all’Ente di non perdere i finanziamenti necessari per gli investimenti su scuole e strade. Tale astensione tecnica non è stata soltanto un atto formale: il bilancio, infatti, presentava varie problematicità irrisolte che, in condizioni normali, avrebbero dovuto portare ad un voto contrario, ma anche in quella circostanza abbiamo anteposto gli interessi della collettività alla contrapposizione politica. Riteniamo però che oggi una riflessione vada fatta. Il clima politico è cambiato: questo Consiglio Provinciale non è più rappresentativo, in quanto sia Carrara che Massa hanno una diversa maggioranza politica che non trova alcuna rappresentanza in Consiglio Provinciale. Inoltre, il centrosinistra non può più garantire il regolare svolgimento delle sedute, non potendo assicurare il numero legale: invitiamo pertanto i consiglieri della ormai di fatto ex maggioranza a prenderne atto e, con senso di responsabilità, permettere ad un nuovo consiglio provinciale, nella pienezza delle sue funzioni e dei suoi componenti, maggiormente rappresentativo dei nuovi equilibri politici, di poter esercitare al meglio le sue funzioni. E' inutile e dannoso per i cittadini vivacchiare fino alla scadenza del mandato, sperando che sia il centrodestra, per l'ennesima volta, a sopperire alle carenze numeriche della maggioranza, ormai evidenti e acclarate».
Mercoledì 18 luglio 2018 alle 21:46:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-

























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News