LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 23.03 del 21 Novembre 2017

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

"Massa e Carrara con Montignoso un comune unico"

I primi proponenti sono Giorgio De Filippi e Giuliano Bianchi. Su Facebook un gruppo per discutere dell'argomento

`Massa e Carrara con Montignoso un comune unico`
Provincia - Massa e Carrara con Montignoso uniti in un solo Comune con una fusione che è prevista dalla normativa nazionale e regionale. La proposta porta la firma di Giorgio De Filippi, docente di lettere presso il Cpia di Carrara, 64 anni, e Giuliano Bianchi, giornalista, dipendente della Provincia, 58 anni.

"La vicenda della Fiera Marmotec di Carrara e del complesso fieristico, riporta in promo piano una questione non più eludibile: la necessità di affrontare congiuntamente i problemi del territorio almeno tra le nostre città costiere, della “costa ovest” della Toscana.

Non esiste un solo ambito dove le tematiche possono essere analizzate e risolte dai singoli comuni di Carrara, Massa e Montignoso, in rigoroso ordine alfabetico. Citando a caso, in ordine sparso: marmo, turismo, urbanistica, ambiente, rifiuti, assetto idrogeologico, reti energetiche, acqua, bonifiche, sviluppo industriale, istruzione, porto, rilancio dei centri storici, sicurezza e prevenzione, valorizzazione dei paesi a monte, viabilità, servizi di terziario avanzato, ecc., ecc.
La riforma delle Province, tra gli altri effetti, ha finito con lo spostare il tavolo di compensazione delle problematiche locali nella migliore delle ipotesi verso Firenze, con un effetto non irrilevante per un territorio come il nostro composto da comuni di piccole dimensioni, affievolendo la potenzialità di luoghi, prossimi alle realtà locali, in grado di essere il fulcro della mediazione e della elaborazione di proposte unitarie, da rappresentare in altre sedi sia verso la Regione che verso lo Stato.
Rischiamo di subire e stiamo già subendo un processo di disgregazione economica e territoriale verso aree limitrofe più forti (Lucca, La Spezia, Parma).
Siamo un interlocutore sempre più debole, poco ascoltato e poco considerato. La progressiva perdita di centralità nella sanità, nell’industria come nel turismo, negli uffici amministrativi, nelle sedi di organismi sovra provinciali, nella elaborazione delle politiche, si traduce in una complessiva perdita di identità culturale ed amministrativa.
E' ora di pensare alla fusione dei nostri comuni costieri! Occorre coraggio: quello che non sembra trasparire dal dibattito nei singoli territori. Occorre il coraggio di inserire l’argomento nella agenda politica del futuro prossimo".

Vengono anche snocciolati i presunti vantaggi: "E’ ora di pensare a far crescere l’idea di una sola amministrazione tra i tre comuni di costa con vantaggi in: Diminuzione dei costi della politica; Diminuzione dei costi amministrativi; Gestione congiunta dei problemi e dei servizi; Più forza al territorio nel confronti della Regione e dello Stato; Più risorse a disposizione dei cittadini".

"Un unico comune costiero con i suoi attuali 142.204 abitanti sarebbe il quarto comune della Toscana dopo Firenze, Prato e Livorno, potrebbe dialogare in posizione paritaria con Lucca, La Spezia e Parma, costituirebbe una alternativa forte e credibile per la Lunigiana sempre più gravitante verso La Spezia.
Non si tratta di annullare storie tradizioni culture delle nostre città non solo perché nessuno vuol farlo e neppure sarebbe possibile o auspicabile. Anzi l’esatto contrario! Poiché come al solito un problema molto serio rischia di essere banalizzato con un dibattito attorno al “nome della cosa”, si potrebbe proporre come denominazione ufficiale del nuovo Comune: “Massa e Carrara con Montignoso” . Esistono esempi di questo tipo in realtà sebbene più piccole della nostra ….” Maccagno con Pino e Veddasca”. Ma non facciamone una questione nominale, badiamo alla sostanza.
Per la discussione sull'argomento è stato creato un gruppo su Facebook "Massa e Carrara con Montignoso. Un comune unico"", concludono i proponenti.
Martedì 24 ottobre 2017 alle 10:23:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara



VIDEOGALLERY


FOTOGALLERY



VIDEOGALLERY


Sondaggio

Che reparto deve potenziare la Carrarese nel mercato invernale?


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News