Ultimo aggiornamento ore 19.23 del 23 Agosto 2017

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Massa-Carrara ultima provincia Toscana per richiesti di finanziamenti dalle imprese

Il primo semestre del 2017 fotografa una situazione in ristagno per tutta la Toscana, malissimo la provincia apuana

Massa-Carrara ultima provincia Toscana per richiesti di finanziamenti dalle imprese
Provincia - Il primi sei mesi del 2017 vedono una contrazione del numero di richieste di finanziamento da parte delle imprese in Toscana, in linea con la tendenza nazionale.

“Il dato relativo al primo semestre del 2017 mostra il sostanziale stabilizzarsi delle richieste dopo una crescita continua degli ultimi anni – spiega il direttore di Crif Simone Capecchi – Nel complesso le società di capitali sono quelle che hanno rallentato maggiormente, anche per quanto riguarda gli importi medi richiesti”. La performance complessiva della Toscana è in linea col quadro appena delineato.

Il barometro di Crif registra una flessione è pari a -6% rispetto allo stesso periodo nel 2016. Secondo la società, si tratta di “una delle contrazioni più significative registrate tra le regioni italiane, in rapporto ai volumi assoluti richiesti”.

Uno sguardo alla regione rivela la buona tenuta di Pisa, Siena e Pistoia, che contengono la flessione rispettivamente entro il -2,1%, -3,4% e -4,5%. Più in difficoltà Firenze e Prato col 5,1% e il 5,5%, seguiti da Lucca (5,7%).

La nostra provincia purtroppo è seconda tra gli ultimi: il primato negativo va a Grosseto (-15,3%), seguita da Massa-Carrara (-9,2%), Arezzo (-7,8%) e Livorno (-6,3%).

L’importo medio richiesto in Toscana è di 77.703 euro la Toscana, qualche spanna sopra la media nazionale. Maglia nera a Massa-Carrara, che si colloca all’ultimo posto con un valore medio di 54.365 euro.
Mercoledì 19 luglio 2017 alle 08:47:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara






VIDEOGALLERY
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore: Luca Borghini

Privacy e Cookie Policy