LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Il bilancio estivo della Polizia di Stato

Il Questore:"Partaccia, una criticità a cui abbiamo dato una risposta"

Il bilancio estivo della Polizia di Stato
Provincia - La Questura traccia il bilancio estivo dell'attività con note positive e un efficace rapporto di comunicazione con le amministrazioni e i cittadini. Prima di tutto i numeri snocciolati dal questore Giuseppe Ferrari. I numeri dell’azione di controllo del territorio svolta dalla sola Polizia di Stato dalla fine del mese di maggio sino al 15 settembre sono 8243 persone controllate e 6430 veicoli controllati.

La Questura di Massa Carrara, il Commissariato di Carrara e la Polizia Stradale di Massa Carrara hanno impiegato nel periodo 2324 pattuglie (volanti, moto ed equipaggi dei Reparti Prevenzione Crimine che hanno operato nella provincia). Le persone denunciate sono state 65, mentre 13 sono state tratte in arresto in flagranza di reato. Le violazioni al codice della strada sono state 2344 alle quali hanno fatto seguito la decurtazione di oltre 4200 punti delle patenti di guida che in 31 casi sono state anche ritirate. Le violazioni al regolamento comunale di Massa che vieta l’esercizio di attività di prostituzione in strada sono state 64. Le persone a cui è stata contestata la violazione sono state tutte identificate, sottoposte a fotosegnalamento e multate. Un altro fronte che anche in estate ha impegnato gli equipaggi della Questura è sicuramente quello del pronto intervento svolto dalle Volanti. Le chiamate al 113 sono state 9.200. Gli interventi svolti su Massa, Montignoso e Carrara sono stati 1658.

Le misure di prevenzione. Le Divisione di Polizia Anticrimine della Questura, nello stesso periodo, ha completato l’azione di prevenzione predisponendo una serie di provvedimenti adottati dal Questore: 2 ammonimenti in materia di comportamenti persecutori; 1 proposta al Tribunale di Massa Carrara per l’applicazione della misura della Sorveglianza Speciale; 5 fogli di via obbligatori con il quale è stato imposto il divieto di ritorno nel territorio di Massa ad altrettanti soggetti che potrebbero commettere taluni delitti; 13 avvisi orali del Questore a soggetti della medesima categoria di cui sopra.

Il coordinamento tra le forze dell'ordine. A maggio il Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica provinciale ha individuato una serie di potenziali problemi per l'estate e la Questura ha predisposto un piano di intervento per presidiare il territorio.
"Abbiamo individuato la Partaccia per la forte presenza di campeggi e pinete - ha spiegato il Questore -Un altro obiettivo che ci siamo dati è quello del controllo della "movida". Altro punto sono le stazione ferroviarie come aree sensibili".
"Sono criticità a cui poi abbiamo dato una risposta con il controllo sul territorio. Gli obiettivi che il comitato ha dato al Questore si sviluppati settimanalmente con tavoli tecnici a cui hanno preso parte tutte le forze di polizia del territorio. Per ottimizzare il controllo, ci vuole coordinamento tra tutte le forze dell'ordine".
Mercoledì 20 settembre 2017 alle 15:52:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




FOTOGALLERY



VIDEOGALLERY
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News