Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 14.33 del 16 Agosto 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Blitz all'Arpat, Giubilaro: «Illeciti di rilevanza penale»

Non li esclude il Procuratore capo di Massa-Carrara che parla ufficialmente dopo l'invio dei militari della Capitaneria nella sede massese dell'agenzia

INDAGINI IN CORSO
Blitz all´Arpat, Giubilaro: «Illeciti di rilevanza penale»
Provincia - «Illeciti di rilevanza penale». Li chiama in questo modo il Procuratore capo di Massa-Carrara, Aldo Giubilaro, quelli che avrebbero commesso singoli addetti di Arpat, l'agenzia regionale per la protezione ambientale. Nei giorni scorsi avevamo dato conto del blitz dei militari della Capitaneria di Porto e dei carabinieri che erano giunti nella sede di Massa dell'Arpat per acquisire dei documenti su mandato, appunto, della Procura. La direzione di Arpat era intervenuta ufficialmente dicendo che l'agenzia «ha piena fiducia nell'operato della magistratura» e che «l'agenzia è pienamente convinta che l'operato dei propri tecnici sul territorio, compatibilmente le risorse disponibili, continua ad essere svolto con grande serietà ed impegno e, soprattutto, con elevata professionalità, grazie all'esperienza ultraventennale di Arpat e delle sue "persone"».

Adesso a intervenire è direttamente il Procuratore Giubilaro. «Con riferimento – fa sapere la Procura – alla recente acquisizione di documenti presso gli uffici dell’Arpat di Massa e ai dati da questa diramati sulla attività svolta in questo 2018 e nell’anno precedente (dati peraltro a conoscenza di quest’ufficio) il Procuratore della Repubblica esprime il più sincero apprezzamento per l’impegno, la serietà e la competenza messi dall’agenzia nel far fronte alle molteplici e delicate incombenze che le sono proprie. Rileva tuttavia come siffatte encomiabili caratteristiche non escludano la possibile commissione da parte di singoli appartenenti all’agenzia di illeciti di rilevanza penale; quegli specifici illeciti che possono ben essere oggetto di indagini da parte dell’Autorità giudiziaria».

Ancora nessuna indicazione specifica sull'oggetto dell'indagine, ma sicuramente un intervento quello del Procuratore che delinea uno scenario che potrebbe confermare l'ipotesi di reato che ha indotto la Procura ad avviare le indagini. Tuttavia, da alcune fonti, sembrerebbe che l'oggetto dell'indagine riguardi sversamenti di scarichi industriali e i relativi controlli.
Martedì 7 agosto 2018 alle 15:31:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-

























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News