LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

39enne tossicodipendente minaccia le zie e da fuoco a due auto. Arrestato

Aggrediva le parenti che lo volevano aiutare con la sua tossicodipendenza. Fermato a Sarzana

39enne tossicodipendente minaccia le zie e da fuoco a due auto. Arrestato
Provincia - Tutto è partito da una segnalazione di un incendio di due autovetture e una moto all’interno di un’abitazione privata il 16 settembre scorso nelle prime ore del mattino. I carabinieri di Fosdinovo e di Carrara, intervenuti sul posto, hanno capito fin da subito che si trattava di un incendio di natura dolosa, proprio perché le auto erano parcheggiate all’interno del cortile dell’abitazione con tanto di cancello che vietava l’accesso agli estranei. Fin da subito gli elementi acquisiti hanno portato le forze dell’ordine a intuire che l’accaduto poteva essere ricondotto ad una persona collegata a quel nucleo familiare.

Infatti dopo varie indagini è stato possibile risalire al nipote 39enne con problemi di tossicodipendenza, risiedente a Sarzana e già resosi responsabile di minacce e azioni violente verso le proprie zie. Egli sosteneva che le due donne si fossero intromesse nella sua vita privata, subito dopo la morte della madre. Ma il loro obbiettivo era semplicemente quello di aiutare l’uomo con i suoi problemi di tossicodipendenza.

Nella stessa mattinata, un’ora dopo l’incendio, l’uomo attendeva il transito di una delle due zie, di cui conosceva le abitudini e le strade percorse, per poi inseguire dell’auto condotta dalla donna, che nell’occasione stava accompagnando a scuola la figlia minorenne. Il veicolo della donna veniva ripetutamente speronato, con il rischio di provocare un incidente stradale. Inoltre, nello stesso contesto il giovane cercava più volte di far arrestare la marcia del mezzo condotto dalla zia, che pur di sfuggirgli operava manovre pericolose infrangendo alcune norme stradali. Infine la donna è stata costretta a rifugiarsi presso la stazione dei carabinieri di Sarzana.

Grazie alle telecamere dei commercianti della zona i carabinieri sono riusciti a ricostruire il tragitto percorso dall’uomo, e ad individuare il distributore dove l’autore dell’incendio si era rifornito di liquido infiammabile da utilizzare per appiccare il fuoco, nonché l’autonoleggio di Massa, dove era stata prelevata un’ auto utilizzata sia per giungere in località Caniparola, sia per inseguire l’auto con a bordo la zia e la cuginetta.

Nel frattempo per mettere in difficoltà le forze dell’ordine il 39enne si era disfatto del suo telefono cellulare, non risultava più avere autovetture né una fissa dimora e, per depistare le indagini, aveva prenotato un volo di sola andata per l’estero sul quale non era mai salito.
E’ stato arrestato il 3 ottobre nel centro di Sarzana, con una “capigliatura alla moicana” ideata appositamente per non farsi riconoscere. Adesso l’uomo si trova nella Casa Circondariale di Spezia.
Venerdì 6 ottobre 2017 alle 15:56:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara






VIDEOGALLERY
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News