LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Mondiali 2018, prima volta della Russia: come procede l'organizzazione della manifestazione?

Mondiali 2018, prima volta della Russia: come procede l´organizzazione della manifestazione?
Provincia - I campionati mondiali 2018 si giocheranno in Russia, che esordisce come paese organizzatore, mettendo a disposizione le proprie strutture, infrastrutture e servizi ai tifosi e agli addetti ai lavori che presenzieranno alla competizione di giugno e luglio prossimi.
Solitamente nel periodo estivo le località russe diventano delle mete turistiche di grande frequentazione per turisti e viaggiatori di tutto il mondo: le notti bianche di San Pietroburgo, le bellezze artistiche di Mosca, le meraviglie paesaggistiche degli Urali, della Siberia e delle regioni meridionali raccolgono ogni anno milioni di visitatori. La prossima estate sarà invece il turno dei Mondiali di calcio, che affolleranno le vie delle città coinvolte nell'organizzazione del torneo e renderanno ancora più viva l'atmosfera dell'estate russa.
Il torneo ci terrà compagnia dal 14 giugno al 15 luglio 2018, con 32 squadre nazionali che daranno vita a ben 64 match, da disputare in 11 città e 12 stadi differenti, la gran parte dei quali edificati nell'ultimo decennio, grazie a lavori di costruzione e ristrutturazione per i quali il governo russo ha investito cifre molto alte.

La prima gara si giocherà a Mosca il 14 giugno, nella cornice dello storico stadio Lužniki, con la nazionale ospitante a dare il calcio d'inizio della competizione: questa è la gara dalla quale partirà la cosiddetta fase a gironi, che durerà per due settimane. Le formazioni vengono suddivise in otto gruppi da quattro squadre, da cui usciranno le 16 nazionali che disputeranno gli ottavi di finale, dal 30 giugno in avanti: nella prima fase passeranno il turno le prime due classificate di ogni girone.
Le nazionali che vinceranno il proprio match degli ottavi di finale accederanno ai quarti di finale, in seguito alle semifinali e infine alla finalissima di Mosca del 15 luglio 2018, con cui si concluderà il torneo.

Già da diversi anni la Russia sta investendo molto sull'organizzazione del Mondiale, un evento unico per mostrare al mondo intero l'efficienza dei propri servizi, trasporti e sistemi di sicurezza e di antiterrorismo. I servizi di intelligence e la polizia stessa del paese avranno un bel da fare nel corso del mese della manifestazione, dal momento che ogni singola gara potrebbe essere oggetto di attacco terroristico: per questo motivo il livello di allerta è elevatissimo e l'amministrazione russa ne è ben consapevole.
Le località più sensibili sono certamente Mosca e San Pietroburgo, ma ad ogni modo è necessario monitorare con attenzione tutte le città che offrono i propri stadi per la competizione. Ad esempio Volgograd, che nel 2013 subì un grave attentato che causò 34 vittime, probabilmente organizzato da una cellula dell'Emirato del Caucaso, con base in Daghestan.

Tutte le località selezionate sono situate ad ovest dei Monti Urali, la catena montuosa che separa la Russia europea da quella asiatica. Sono state scelte città relativamente vicine tra loro, per agevolare gli spostamenti delle nazionali che devono giocare, ad esempio, due gare ravvicinate in due stadi differenti. Una trasferta da una parte all'altra del paese, come può essere quello da Mosca a Irkutsk, avrebbe potuto creare dei problemi logistici, in quanto un volo aereo del genere dura dalle cinque ore in su.

La Russia sta mettendo tutto l'impegno necessario per offrire agli spettatori delle gare un ambiente accogliente e funzionale a godere l'evento sportivo nella maniera più rilassata e piacevole possibile. Uno dei provvedimenti del governo riguarda i possessori del biglietto di un match dei Mondiali: per agevolare la mobilità, il giorno della partita, nella città che ospiterà il match, il biglietto della gara varrà anche come biglietto dei mezzi pubblici.
Perciò non resta che attendere l'inizio della competizione, per ammirare le giocate e i numeri dei calciatori più forti del mondo, stelle pronte a illuminare il cielo sopra gli stadi russi. Le nazionali di tutto il mondo si preparano a darsi battaglia, ma solo due squadre saranno in grado di approdare alla finalissima di Mosca per contendersi l'ambitissima Coppa del Mondo.

Dove seguire il torneo
Chi non sogna di assistere dal vivo ad una partita dei mondiali, magari proprio la finale? Purtroppo nel 2014 sul sito della FIFA si è registrato il soldout in poche ore, mentre nel mercato della compravendita tra privati i prezzi hanno raggiunto le stelle (più di 4000 euro per la finale, secondo un'inchiesta di Il Fatto Quotidiano), con il rischio perlatro di spendere un patrimonio e restare fuori dallo Stadio a causa dei controlli sul nome stampato sul biglietto (i biglietti erano infatti nominali).
Per chi resterà a bocca asciutta, comunque, va detto che il mondo dell'informazione sportiva da un risalto talmente grande all'evento che è impossibile non entrare in pieno clima Mondiali anche restando a casa. In tv le partite più importanti si potranno seguire gratis sui canali in chiaro. Per la prima volta Mediaset darà battaglia alla Rai per provare ad accaparrarsi i diritti. Sul fronte scommesse, i bookmaker sono già attivi con quote antepost e promozioni, come ad esempio il bonus Snai dedicato ai Mondiali .
Sui social sarà possibile seguire i profili dei commentatori più influenti per avere notizie e aggiornamenti in tempo reale (Ivan Zazzaroni o Daniele Adani, per citarne solo due)
Venerdì 10 novembre 2017 alle 21:08:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




FOTOGALLERY



VIDEOGALLERY
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News