Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 09.44 del 17 Luglio 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Aids, 35 nuovi casi negli ultimi 18 mesi a Massa-Carrara

Mencarelli (M5s): «La malattia non è sparita ma l'atto che avevamo presentato per la prevenzione sì»

Aids, 35 nuovi casi negli ultimi 18 mesi a Massa-Carrara
Provincia - 28 nuovi casi nel 2017 e 7 nei primi sei mesi del 2018. Sono i numeri preoccupanti delle persone colpite da Aids nella provincia di Massa-Carrara. Sull'argomento interviene il Movimento 5 Stelle con la consigliera massese, Luana Mencarelli. “L'Aids non è sparita – commenta – ma l'atto presentato dal M5s nel 2014 per la prevenzione sì” afferma Luana Mencarelli. I dati riportati ci dicono che sono sotto controllo per Hiv circa 390 pazienti della nostra provincia e che nel 2017 sono stati rilevati dalla nostra Unità operativa di malattie infettive 28 nuovi casi e 7 nei primi sei mesi del 2018. Il contatto sessuale è una delle cause principali di trasmissione anche perché vi è una scarsa percezione del rischio da parte della popolazione, motivo per cui alla diagnosi si arriva in fase avanzata".

“Nel 2014, il M5s conscio dei dati dell'Istituto Superiore di Sanità e che nel 2013 la Toscana registrava un innalzamento delle nuove diagnosi, portandola al terzo posto tra le regioni italiane, aveva portato all'attenzione del consiglio comunale un atto per denunciare questo stato di cose e proporre strategie di controllo e riduzione delle possibilità di contagio. L'atto fu approvato, ma non ha mai prodotto concrete applicazioni, rimanendo sepolto in qualche cassetto dell'amministrazione Volpi. Questo accade quando non si vuol parlare di rapporti sessuali invece di affrontare professionalmente la tematica dei rapporti sicuri a partire dalle scuole, dove avevamo infatti proposto di promuovere regolari campagne informative per aumentare la consapevolezza su questa malattia tabù, scomparsa dalla discussione pubblica, ma ancora purtroppo attiva. Inoltre avevamo promosso la distribuzione di preservativi a titolo gratutito assieme a materiale informativo, con progetti rivolti ad adolescenti e giovani in generale che coinvolgessero le farmacie comunali. Ci auguriamo che la nuova amministrazione voglia rispolverare il nostro atto e prendendo consapevolezza dei dati esistenti, concretizzare il nostro indirizzo” conclude la consigliera del M5s.
Martedì 3 luglio 2018 alle 20:19:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Spiaggia libera o stabilimento balneare?
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News