LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 09.26 del 23 Ottobre 2017

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

"Uno sguardo sulla scuola" mostra una dispersione elevata nella nostra provincia

Il dossier della Regione offre uno spaccato della situazione e dell'educazione zona per zona

`Uno sguardo sulla scuola` mostra una dispersione elevata nella nostra provincia
Provincia - La regione ha pubblicato il dossier "Uno sguardo sulla scuola", che offre uno spaccato della situazione dell'istruzione e dell'educazione in Toscana zona per zona. Nella nostra provincia si registra una percentuale sensibile di dispersione, con addirittura il 26,61% di alunni in ritardo o in difficoltà negli studi nella scuola secondaria di secondo grado.

Uno sguardo d’insieme

Secondo l’Istat, la Toscana nel 2016 ha registrato un 11,50% di giovani che abbandonano prematuramente gli studi, al di sotto della media italiana del 13,8% ma in linea con quella europea dell’11%.

I giovani tra i 15 e I 29 anni che non lavorano e non studiano, ma cercano impiegno, sono il 18%, (l’indicatore che sale 21,40% per le donne), nuovamente inferior alla media italiana del 24,30% ma stavolta superiore quella europea del 14,80%.

L’ultimo indicatore è in assoluto il più confortante: la nostra regione è infatti terza, dopo il Fiuli Venezia-Giulia e il Trentino Alto Adige, per percentuale di popolazione dai 25 ai 64 anni che ha ricevuto istruzione nel mese precedente all’intervista: il 10,30%, sopra la media italiana dell’8,30% e praticamente in linea con quella europea del 10,70%.

Gli alunni in ritardo negli studi nella provincia

Nella zona educativa delle Apuane, gli alunni in ritardo negli studi costituiscono il 14,29%. L’incidenza è bassa nella scuola primaria, dove interessa appena il 2,45%, cresce nella secondaria di primo grado dove passiamo all’8,82% per arrivare ben al 27,04% nella secondaria di secondo grado.

In Lunigiana, l’incidenza è del 12,38%: 4,16% alla scuola primaria, 10,73% nella secondaria di primo grado e del 24,50% in quella di secondo grado.

L’indice di criticità

Con “indice di criticità” s’intende un unico valore con cui si sintetizzano gli indicatori di dispersione, sulla base di quattro parametri: la percentuale di esiti negativi nella scuola secondaria di primo e di secondo grado e la percentuale di ritardo zonale in entrambe. La scala va da “0”, nei casi in cui i parametri zonali sono sempre “migliori” della media regionale, ad un massimo di “4” in cui tutti i parametri sono “peggiori” della media regionale.

La nostra provincia è quarta dopo quelle di Potenza, Pistoia e Arezzo per incidenza di alunni in ritardo: Complessivamente il 13,88; un dato che arriva appena ail 2,87% nella scuola primaria, cresce al 9,26% in quella secondaria di primo grado e tocca infine il 26,61% nella secondaria di secondo grado.
Martedì 10 ottobre 2017 alle 21:34:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara






VIDEOGALLERY
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News