Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 20.22 del 16 Luglio 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Green beach: è polemica sui lavori alla spiaggia libera

Cella (Lega): «I lavori dovevano concludersi il 31 maggio». Il vicesindaco di Montignoso: «Rendicontazioni rispettate, progetto prossimo all'inaugurazione»

SUL LITORALE DEL CINQUALE
Green beach: è polemica sui lavori alla spiaggia libera
Montignoso - È polemica a Montignoso per i lavori alla spiaggia libera del Cinquale Green beach. «Sono dispiaciuto e preoccupato per la situazione dei lavori presso la spiaggia libera del Cinquale». Esordisce così il suo attacco alla giunta comunale montignosina Andrea Cella, consigliere comunale della Lega. Cella spiega: "Durante un incontro con la cittadinanza di Cinquale svoltosi ad aprile scorso, il Pd di Montignoso garantì per bocca del suo vicesindaco che i lavori di realizzazione della spiaggia per disabili sarebbero terminati entro il 31 maggio. Le promesse di Pinoccho: ad oggi, ancora nulla di pronto, ma tanto disagio per i bagnanti della spiaggia libera e degli stabilimenti balneari limitrofi. Chi vuole godersi un pò di mare in questa stagione deve fare i conti con polvere, rumori e automezzi al lavoro. E' questa l'idea di turismo portata avanti dall'amministrazione? Anche quando si trovano i fondi economici per realizzare qualcosa di utile, si riesce a creare un danno a cittadini e turisti. Inoltre il rischio è di perdere parte del finanziamento regionale concesso per l'opera, dato che Regione Toscana ha chiesto il rendiconto dei lavori effettuati entro il 30 giugno: spero davvero che sia come mi è stato riportato dagli uffici, cioè che almeno la parte di opera finanziata dalla Regione venga terminata nei tempi. Ma i Montignosini hanno purtroppo constatato che ancora una volta la promessa della giunta si è rivelata una bugia. Ritardi per oltre un mese dalla fine lavori garantita! Addirittura avevano già previsto tali ritardi, dato che sulla cartellonistica è scritto l'inizio lavori al 15 maggio e il termine entro 30 giorni. Ahimè, ampiamente sorpassati. Con questa situazione, ci vorrà molto coraggio per inaugurare l'opera in pompa magna. Speriamo almeno che per la fine della stagione i disabili possano finalmente raggiungere la battigia».

«Su una sola cosa posso concordare con il Consigliere Cella – replica il vicesindaco Raffaello Gianfranceschi dopo le dure critiche di Cella – ed è il disagio che i lavori stanno creando ai fruitori dei bagni limitrofi e del quale mi scuso anche a nome dell'Amministrazione. Su tutto il resto ritengo che si tratti solo di diffusione di notizie false e tendenziose. Non è comprensibile né accettabile che un Consigliere Comunale, con libero accesso agli uffici e quindi con gli strumenti per dare certezze, si muova solo per instillare inutili dubbi».

«Le Green Beach fanno parte di un progetto internazionale di sperimentazione sapientemente portato al Cinquale dall'assessore ai lavori pubblici Andrea Gabrielli – continua Gianfranceschi – finanziato su due assi diversi, Mitomed e Intense, a completamento con risorse comunali per realizzare il raccordo con il viale a Mare. Solo Mitomed ha tempestivamente messo a disposizione i fondi e in tempi molto ravvicinati alle scadenze. Per la rendicontazione di tali lavori gli uffici, nel tempo utile del 30 giugno, hanno inviato tutta la documentazione, cosa nota a Cella perché dagli uffici stessi informato. Intense ha proceduto con meno celerità e al momento non ha nemmeno una vera e propria scadenza. Quindi nessuna velata perdita di finanziamenti».

«Il 14 luglio, completati i lavori – conclude il vicesindaco – ci sarà la "temuta", da Cella, inaugurazione della nuova spiaggia libera di Montignoso, uno spazio che si avvale anche dei servizi igienici messi a disposizione dalle contigue spiagge pubbliche convenzionate. Tengo a sottolineare che il progetto segue rigidi canoni dettati dalla sperimentazione internazionale, uno degli elementi più qualificanti è la possibilità di accesso al mare anche per persone diversamente abili, che avranno la possibilità di vivere la spiaggia in piazzole ombreggiate e poter fare il bagno in un ambiente attrezzato, in armonia con tutti coloro che liberamente e contestualmente vorranno godere dell'area. In particolari orari della giornata, la spiaggia sarà inondata dalla gioia e dalla freschezza dei ragazzi del nostro Centro Estivo, idea pensata e organizzata dall'Assessore Giorgia Podestà competente per la Pubblica Istruzione e Affari Sociali del Comune. Una spiaggia “diversa” anche e soprattutto per la " normalità" della vita che vi si svolgerà...è questo che spaventa Cella?».
Mercoledì 4 luglio 2018 alle 13:21:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Spiaggia libera o stabilimento balneare?
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News