Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 08.03 del 21 Settembre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Cava Fornace, M5s: «Denunciamo tutto in Procura». Il gestore: «Falsità»

Ma la società Programma Ambiente replica: chiediamo la smentita ufficiale da parte di Giannarelli

la discarica di montignoso
Cava Fornace, M5s: «Denunciamo tutto in Procura». Il gestore: «Falsità»
Montignoso - Botta e risposta fra il consigliere regionale Giacomo Giannarelli (M5S) e la società che gestisce la discarica di Cava Fornace Programma Ambiente Apuane Spa. A seguito della conferenza stampa di Giannarelli, l'ente gestore replica alle affermazioni rilasciate dal pentastellato e dal consigliere comunale Paolo Lenzetti (M5s). In particolare a suscitare la reazione della società sono state le parole dei due secondo cui «la discarica nasce per lo smaltimento di inerti, e adesso ci fanno di tutto, smaltiscono rifiuti molto pericolosi per la salute dei città. È una follia – dice nel video Giannarelli - ed è molto grave». Nel video Giannarelli ripercorre la nascita e lo sviluppo della discarica. E cita le varie mozioni approvate per la sua chiusura: «Oggi andiamo nelle procure: Massa, Genova e Firenze e denunciamo. La dove non arriva la politica è bene che arrivi la procura».

Questa la replica di Programma Ambiente Apuane: “Quanto sopra è palesemente falso – si legge nella nota - Nella discarica di Montignoso non sono mai stati smaltiti rifiuti “molto pericolosi per la salute dei cittadini”, e quelli che sono stati conferiti sono stati tutti monitorati, analizzati e verificati e sono risultati idonei al conferimento in discarica per rifiuti non pericolosi, qual è la discarica di Montignoso. Fosse accaduto quanto affermato dal consigliere Giannarelli, sarebbe evidente un coinvolgimento diretto e personale del direttore tecnico, cosa che l'azienda contesta con forza: sarebbe interessante sapere perché, se a conoscenza di qualche reato, il suddetto consigliere non ne abbia dato tempestiva comunicazione all'autorità giudiziaria. Anche da parte dell'autorità di controllo non sono mai stati riscontrati conferimenti non idonei, e a maggior ragione “molto pericolosi per la salute dei cittadini”».

«Al consigliere comunale di Montignoso Paolo Lenzetti (M5s), è attribuita da un quotidiano la richiesta del “parere sanitario obbligatorio come previsto dal disegno di Legge 152 del 2006, la Via ex post come previsto dalla Legge 36 del 2003”. In realtà, quanto affermato dal consigliere Lenzetti non è riconducibile alle norme che regolano l'attività della discarica di Montignoso. L'azienda ritiene pertanto doveroso richiedere ai due consiglieri una smentita ufficiale sullo stesso mezzo di comunicazione e con eguale efficacia, delle affermazioni superficiali, quando non palesemente false, riportate sui quotidiani citati, riservandosi, in caso contrario la possibilità di agire in ogni sede per vedere riconosciuti i propri diritti».
Mercoledì 12 settembre 2018 alle 08:03:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News