Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 21.13 del 18 Dicembre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Miasmi a Fossa Fiorentina, Cella: «Situazione allarmante»

«Odori forti e nauseabondi, i cittadini non ne possono più. L'amministrazione fa finta di non sapere». Lenzetti (M5s): «Chiedo le dimissioni del presidente della commissione ambiente Orsi»

la denuncia
Miasmi a Fossa Fiorentina, Cella: «Situazione allarmante»
Montignoso - Da anni i cittadini della frazione di Renella si lamentano degli odori nauseabondi provenienti dalla zona industriale della città, ed in particolare dall’area artigiano-industriale situata lungo la Statale Aurelia (Consorzio Coimpre), ma l’amministrazione montignosina “nonostante questo non si è ancora attivata per risolvere la situazione” ha detto il consigliere comunale della Lega Andrea Cella, che si è fatto portavoce.

Gli abitanti, oltre ad essersi uniti attraverso canali social, hanno segnalato più volte alla Polizia Municipale che ha constatato che “dal controllo della Fossa Fiorentina risultava la presenza di acqua in movimento la cui provenienza non era della stessa fossa, in quanto il precedente tratto aperto del fossato era asciutto. L’odore che si percepiva era alquanto forte e ricordava l’odore tipico di materiale organico in decomposizione”.

Qualche giorno più tardi, precisamente il 7 luglio, gli agenti sono tornati sul posto e coadiuvati dagli addetti di Italspurgo hanno effettuato una video ispezione che ha confermato che dalla tubazione del pozzetto di Via Garbuio fuoriesce del liquame. A quel punto il Comune si è mobilitato per la verifica della fognatura e dei relativi scarichi, ed ha invitato Gaia Spa a verificare il corretto funzionamento della fognatura nera, la quale però smentisce e aggiunge: “E’ stata individuata una condotta in pvc proveniente dal cancello, che recapitava reflui maleodoranti nel pozzetto delle acque bianche – hanno scritto – non è stato però possibile accertare da quale proprietà provenisse la condotta, perché l’ispezione è stata effettuata solo in area pubblica”. Anche Arpat dopo un sopralluogo ha confermato che una delle ditte del centro industriale Coimpre procede allo scarico delle acque reflue industriali (acqua di raffreddamento), in assenza di autorizzazione, in acque superficiali (fossa fiorentina) attraverso la rete delle acque bianche.

“E’ una situazione abbastanza allarmante- ha dichiarato Cella – Sono anni che c’è questo problema, non si può fare finta di nulla, bisogna agire”. “Questo problema è stato presentato anche alla commissione ambiente, che ormai non viene convocata da ben due anni – ha affermato Paolo Lenzetti, consigliere comunale del M5s – Inoltre, chiedo le dimissioni del presidente della commissione ambiente Cristiano Orsi”.
Lunedì 19 novembre 2018 alle 21:59:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

A Massa tutte le sedute di Consiglio comunale si apriranno con l'inno nazionale. Sei favorevole o contrario?

Quanto spenderai per i regali di Natale?




























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News