Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 09.03 del 18 Ottobre 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Festa alla Green Beach per la fine del centro estivo di Montignoso

Festa alla Green Beach per la fine del centro estivo di Montignoso
Montignoso - Immersioni e sport acquatici, visite speleologiche, corsi di pasticceria e chi più ne ha più ne metta, impossibile elencare tutte le attività svolte dai centocinquantatré ragazzi e ragazze che hanno partecipato all'edizione 2019 del centro estivo di Montignoso, una cosa è sicura però: il divertimento non è mancato.

«Quello del centro è progetto su cui puntiamo molto ogni anno in termini di attività ed esperienze da poter far svolgere ai nostri piccoli partecipanti, dando una particolare attenzione alle attività all'aperto e credo che la nostra Green Beach ormai sia un punto di riferimento per tutta la nostra comunità – ha detto l'Assessore Giorgia Podestà – l'aspetto ludico e quello educativo\formativo sono elementi inscindibili nella crescita e si realizzano concretamente proprio in questi momenti di condivisione, in cui tutti i bambini e bambine possono confrontarsi, giocare insieme, dialogare in modo salutare e creativo».

I bambini divisi in due fasce di età, dai 3 ai 7 anni per la scuola di Cinquale e dagli 8 ai 14 per il plesso di Piazza, hanno visitato il territorio, dal castello Aghinolfi al Lago di Porta fino al Pasquilio e imparato a conoscere e rispettare il mare grazie alla guida esperta della Uisp Solidarietà con immersioni e attività subacquee. Il 12 agosto scorso la visita a Sant'Anna di Stazzema, accanto ad Anpi Montignoso, per le celebrazioni del 75° anniversario dalla strage, «una partecipazione importante – ha detto la responsabile di servizio Nadia Bellè – in un luogo che è stato riconosciuto da tutto il mondo come laboratorio di pace e un importante stimolo per condurre i giovani a non perdere la memoria e la consapevolezza che proprio l'assenza di pace equivale ad assenza di diritti umani. L'investimento sui bambini e bambine, portatori sani di solidarietà, di rispetto e di futuro è un obiettivo che ogni servizio formativo deve perseguire con estrema ostinazione».

«Nei giorni scorsi abbiamo portato i ragazzi in gommone per l'avvistamento dei cetacei» ha detto il Presidente dell'associazione Enrico Maestrelli, Responsabile Nazionale Attività Subacquee UISP, ma non solo «abbiamo visitato la grotta di Renara per osservare stalattiti, stalagmiti, colonne, cascate di calcare e tutto quanto offre una grotta sconosciuta al grande turismo con un bagno nelle acque del torrente, siamo andati a conoscere la centrale operativa del volontariato di Protezione Civile ad Avenza» mentre nei prossimi giorni prove di equilibrio su tavole da surf e street art.

«Il centro si concluderà sabato 31 agosto alle 10 con una festa aperta a tutti, genitori, famiglie, turisti e cittadini, presso la spiaggia Green Beach di Cinquale dal titolo “Svuotiamo il mare...più siamo prima facciamo”» ha detto Maestrelli. Un appuntamento dedicato all'educazione ambientale che coinvolgere grandi e bambini e che anticipa la Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza prevista a settembre: una catena umana preleverà l'acqua dal mare lungo tutta la spiaggia con bicchieri di carata per riversarla in un contenitore «analizzeremo tutto per dimostrare l'incidenza e la diffusione delle microplastiche nei nostri mari».
Venerdì 30 agosto 2019 alle 21:11:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News