Prima ligure
Follo in Promozione, Berti: "Mi godo questo momento di gloria"

Follo in Promozione, Berti: "Mi godo questo momento di gloria"

Una macchinata di top players massesi che ha senza dubbio fatto la differenza nella formidabile cavalcata della squadra spezzina

Prima Categoria - Una grande squadra il Follo San Martino con una società strutturata e con la fortuna di giocare in un centro (il "Comunale di Follo" dove si allena lo Spezia Calcio) che per una società di Categoria è un più che un sogno. A far le fortune della squadra spezzina, vincitrice del campionato di Prima Categoria Ligure Girone D, una "macchinata" di top players massesi che ha senza dubbio fatto la differenza nella formidabile cavalcata.

Abbiamo parlato con uno dei magnifici cinque e capitano della squadra, il centrocampista ex Montignoso, Torrelaghese e Aullese Lorenzo Berti (nella foto a sinistra con il ds Maurizio Pasciutti e Daniele Sartini), giocatore straordinario, classe '89 arrivato dopo più di due lustri in prima squadra al pieno della maturità calcistica.

Berti un gran campionato del Follo San Martino vinto più che meritatamente... "Ciao e grazie per avermi contattato virtualmente per questa intervista. È stato un campionato abbastanza equilibrato con squadre competitive. Il nostro obbiettivo è sempre stato quello di raggiungere la promozione, e così è stato!"

Vincerlo sul campo ovviamente sarebbe stato meglio ma intanto ti metti in bacheca una bella promozione... "La vittoria sul campo è indubbiamente una sensazione diversa, sia dal punto di vista emotivo, sia da quello agonistico e fisico che comprende la condivisione delle gioie del pubblico, della società e dell'abbraccio di noi giocatori".

Dopo anni in Toscana quasi sempre in Categoria, ultima parentesi in Eccellenza a Montignoso con la vittoria della Coppa Italia, hai approdato in Liguria. Come ti sei trovato nella limitrofa regione? "Per me è stata la prima esperienza fuori regione e devo dire che il campionato ligure è molto avvincente, con impianti sportivi che meritano altre categorie. Dal punto di vista personale ho incontrato dirigenti e staff tecnico di alto spessore a livello umano e sportivo".

Come valuti il rapporto che hai avuto con mister Cervia e la società? "Il rapporto con società e mister è stato leale coerente e collaborativo sin dall'inizio. A tal proposito intendo ringraziare Il Presidente Alessandro Luongo, il direttore Maurizio Pasciuti e i dirigenti Montanari Ugo, Leonardi Fabio, Aiello Roberto e ovviamente Mister Andrea Cervia e il suo secondo Francesco Campailla".

Quanto è stato gratificante giocare in un centro da Serie A come il vostro? "Avere a disposizione un centro sportivo come quello di Follo è stata una motivazione ancora più forte per affrontare la settimana degli allenamenti."

Sei andato a Follo con "la macchinata" di massesi, giocatori importanti come Fusco, Sartini, Alberti e Della Pina. Quanto è stato importante il vostro apporto nella vittoriosa cavalcata? "I massesi con cui ho condiviso questa esperienza calcistica sono giocatori importanti dal punto di vista tecnico e un punto di riferimento per tutta la squadra. Concedimi di spendere due parole per Daniele Sartini che oltre ad essere un grande amico è anche una figura rilevante in chiave "vittoria campionato", nonostante si senta più a suo agio dietro le quinte piuttosto che sul palcoscenico."

Il prossimo anno ti rivedremo sempre a Follo in Promozione? "Per quanto riguarda il prossimo anno non so ancora niente, nel frattempo mi godo questo "momento di gloria", attendendo anche l'evolversi di questa strana situazione sanitaria."


23/06/2020 15:43:19


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Questo post è a cura della A.S.D. Sportivamente
Notizie di sport a Massa e Cararra


Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè
Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News