LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Viareggio ai raggi X: ecco i prossimi avversari della Massese

Dalla salvezza conquistata nel secondo tempo del Play - Out della scorsa stagione al secondo posto ad un punto dalla vetta dell'attuale. Con Bresciani il marchio di fabbrica è il tridente da sogno Vanni - Lamioni - Galligani

Viareggio ai raggi X: ecco i prossimi avversari della Massese
Massa - Domenica una delle partite della 13° giornata che più di tutte catturerà l'attenzione degli appassionati nel Girone E di Serie D sarà sicuramente l'attesissimo derby del "dei Pini" tra il Viareggio e la Massese. I padroni di casa, reduci dall'affermazione del Bacigalupo con rete dello spezzino Lamioni, sono attualmente la seconda forza del torneo con un punto di distacco dalla capolista Ponsacco. Gli ospiti sono invece reduci da tre vittorie consecutive che li hanno portati in piena zona Play - Off a sole due lunghezze dalle "Zebre" viareggine. Inoltre in settimana la rosa di Zanetti è stata rinforzata dal centrocampista Brondi e, soprattutto, dal ritorno in campo del forte centravanti Paolo Fusco. Insomma ci sono tutti gli ingredienti giusti per aspettarsi una grande partita. Andiamo allora a conoscere meglio il Viareggio.

La storia: L'anno di fondazione è il 1919 grazie alla fusione di sei diverse squadre (Esperia, Libertas, Vigor, Giuseppe Garibaldi, Aquila, Celeritas) e la prima denominazione fu Sporting Club Viareggio. Nel 1929 la squadra viene promossa in Prima Divisione, l'attuale Lega Pro, fino al 21 Maggio del '33 quando vincendo lo spareggio con la Lucchese si aggiudicò l'accesso alla Serie B dove militò per quattro stagioni consecutive. Nel '38 la squadra si sciolse per essere rifondata nel '42 come A.s. Viareggio Calcio. Ricominciò dalla Serie C dove concluse al 4° posto venendo ripescata in Serie B l'anno successivo. A seguire poi un'altalena Serie C, Serie D e campionati minori fino al nuovo fallimento nel '94 e la rinascita partendo dall'Eccellenza come Associazione Calcio Viareggio. Nel 1996 il Viareggio ritorna tra i professionisti in Serie C2, con la guida tecnica di Francesco Buglio e la direzione sportiva di Giacomo Pezzini. I bianconeri partecipano per altre quattro stagioni al campionato di serie C2, lanciando giocatori importanti come Antonio Di Natale, Daniele Mannini, Marco Sansovini (che a Spezia conosciamo molto bene) ed Andrea Gianlombardo. Rimane in C2 fino al 2002/2003 dove il nuovo fallimento a seguito della retrocessione in Serie D porta la rinascita come Esperia Viareggio che riparte ancora dall'Eccellenza. Due anni dopo vince Eccellenza e Coppa Italia venendo promosso nuovamente in Serie D, subito il doppio salto con l'approdo in Serie C2. A seguire ecco la Lega Pro di I Divisione fino al 2014 per l'ennesimo fallimento. Da lì l'attuale denominazione a Viareggio 2014. Nella scorsa annata un campionato difficilissimo per le "Zebre" che sono arrivate alla permanenza in categoria imponendosi in rimonta al Play - Out in casa della Fezzanese per 1 - 2 e di fatto condannando alla retrocessione la formazione spezzina.

Lo Stadio: Il Viareggio gioca le sue partite casalinghe allo "Stadio dei Pini" intitolato alla memoria di Torquato Bresciani. E' uno stadio da 7.000 posti a sedere in cui viene anche disputato il "Torneo di Viareggio", massimo torneo mondiale per formazioni Primavera di club professionistici. Lo Stadio dei Pini fu uno dei primi in Italia ad essere dotato di una pista in tartan. Su questa pista si sono ottenuti diversi record. Alessandro Andrei stabilì il 12 agosto 1987 il record del mondo del getto del peso, che attualmente resiste come record italiano. Il 7 luglio 2009 ha ospitato la funzione commemorativa delle vittime dell’incidente ferroviario di Viareggio, alla quale hanno partecipato 30.000 persone. Il 25 luglio 2009 la pista di atletica è stata intitolata alla memoria del viareggino Arturo Maffei, campione di salto in lungo.

L'allenatore: L'eroe della salvezza della scorsa annata è stato senza dubbio mister Carlo Bresciani che, arrivato lo scorso 28 Marzo come terzo allenatore sulla panchina bianconera, ha traghettato la squadra fino alla vittoriosa disputata del Play - Out al "Miro Luperi" di Sarzana. Il 63enne nativo di Forte dei Marmi è un allenatore navigato ed ex calciatore professionista dall'importante passato vestendo maglie, oltre a quella dello stesso Viareggio, come Fiorentina, Foggia, Sampdoria, Catanzaro, Lecce, Bari, Teramo e Varese. Il suo marchio di fabbrica è l'offensivo modulo 4 - 3 - 3 che basa tutte le sue fortune sul grande lavoro degli esterni d'attacco che vengono schierati a piedi invertiti.

Il mercato - Le cessioni: Quest'estate sono partiti molti degli autori della salvezza della scorsa stagione. Su tutte il cursore offensivo Francesco Cantatore, autore di 7 reti in 14 partite in bianconero risultate decisive ai fini della salvezza, si è accasato ai genovesi del Ligorna. Insieme a lui partito anche il possente centravanti Mengali e l'attaccante Vitiello anch'essi accasatisi in Liguria. Mengali in Eccellenza all'ambizioso Vado, Vitiello all'Argentina di Arma di Taggia attuale fanalino di coda del torneo. Partito poi Chelini passato al Ghiviborgo, il centrocampista Russo salito in Lega Pro al Monopoli, il mediano Bacher accasatosi al Trento, Nicolò Bruno al Darfo Boario, il difensore Mosti alla Massese (per lui quindi sfida da ex) e Falorni al Marina La Portuale in Eccellenza toscana dove è arrivato a campionato in corso anche il difensore Genovali al Castelnuovo Garfagnana. Tra gli svincolati il mediano Aliboni, Bracci, Capo, il difensore Barabino, il terzino Richieri, l'attaccante Laras e Tolaini.

Il mercato - Gli acquisti: Bresciani ha puntato forte sul proprio modulo 4 - 3 - 3 e su un giocatore che nel corso dello scorso torneo lo aveva colpito particolarmente. Si tratta del talentuoso attaccante mancino ex Fezzanese Nicola Lamioni (nella foto, N.d.r.). Lo spezzino è diventato uno dei punti di forza dello scacchiere tattico del mister ritrovando anche la via della rete, servendo assist importanti ai compagni e prodigandosi nella fase difensiva. Sulla corsia opposta ecco un destro come Elia Galligani che nella scorsa stagione militava in Eccellenza piemontese alla Juventus Domo, ma che si ricorda come esterno offensivo della Lavagnese. Fa della grandissima velocità e del tiro potente le sue armi migliori (4 le sue reti). Il tridente completamente rinnovato è completato da Giacomo Vanni vero centravanti boa abile di testa e a far salire la squadra prelevato dal Cuoipelli in Eccellenza toscana. Oltre che ottimo bomber con le sue 7 reti che ne fanno il vice capocannoniere del torneo. Sono questi tre uomini a fare le fortune dell'allenatore e anche della squadra avendo i bianconeri l'attacco più prolifico del campionato con 25 reti in 12 presenze. Oltre a Lamioni altri due spezzini ex Fezzanese arrivati dal mercato anche se nell'ultimo campionato hanno militato nello Sporting Recco. Si tratta del centrocampista centrale Federico Lazzoni e dell'esterno d'attacco Federico Andreani. Venendo agli "under" obbligatori sicuramente importantissimo l'arrivo del terzino destro Tommaso Pedruzzi ('97) dal Real Forte Querceta che si è riuscito ad imporre subito come titolare e che a Viareggio aveva già disputato la stagione 2015 -2016. Sicuramente importante anche l'arrivo in prestito dal Livorno del classe '99 Mattia Lucarelli, figlio del famoso bomber Cristiano, che Bresciani ha adattato a terzino di fascia sinistra. Dal Valdinievole Montecatini prelevato il difensore centrale Citti ('97), l'altro centrale difensivo Baldassarri ('98) arrivato dal Gavorrano per finire con il giovanissimo centravanti classe 2000 Giacomo Guazzini (8 presenze e 1 rete in stagione) in prestito dalla Sampdoria.

La rosa: Tante partenze certamente, ma anche tante colonne della squadra della scorsa stagione confermate. Si parte dal capitano Guidi centrale difensivo di comprovata esperienza, ma anche utilissimo sul versante offensivo sia di testa che con i suoi proverbiali calci di punizione e dal dischetto, già 3 reti per lui in stagione. Per la retroguardia molto importate anche la conferma dello spezzino classe '93 Lorenzo Giovannelli arrivato lo scorso Dicembre in bianconero dai ruentini del Rapallo. Ecco poi il centrocampista Stefano Marinai che da esterno d'attacco Bresciani ha reinventato "play" di centrocampo con ottimi risultati anche grazie all'educato mancino di cui dispone il giocatore. Confermati tutti e tre gli estremi difensori ossia Cipriani ('96), Carpita ('88) e Rossi ('99) con il primo che è il titolare per mister Bresciani. Importanti anche le conferme dei centrocampisti Papi ('98), Mattei ('98) e Minichino ('98) per concludere con l'esterno d'attacco Chicchiarelli ('97).

Gare ufficiali: Sette vittorie, quattro pareggi e una sola sconfitta per il Viareggio il cui obiettivo iniziale di stagione era una tranquilla salvezza. L'unico K.O. è arrivato sul sintetico del "Farraggiana" contro l'Albissola neo promossa. L'ultima vittoria domenica scorsa al "Bacigalupo" contro un Savona irriconoscibile grazie ad una rete di Lamioni dopo appena 5' minuti che ha sancito la quarta sconfitta consecutiva degli "Striscioni". Le vittorie più nette contro Ghivizzano e Ligorna ottenuta entrambe con un rotondo 3 - 0. A volere trovare il pelo nell'uovo forse l'unico mezzo passo falso il pareggio casalingo con il fanalino di coda Argentina con il definitivo 2 - 2 firmato dall'ex Vitiello. Ancora in corsa anche in Coppa Italia la squadra di Bresciani che nell'ultimo turno ha eliminato proprio la Massese ai calci di rigore: insomma quasi una rivincita quella che ci attende domenica al "dei Pini".

La probabile formazione: Al netto di possibili infortuni pensiamo che l'undici titolare di mister Bresciani nel sentitissimo match contro la Massese sarà quello tipo. Rispetto a Savona dovrebbe quindi rientrare in porta Cipriani, in difesa a destra Pedruzzi ('97) e a sinistra Lucarelli ('99), centrali di difesa Guidi e Giovannelli, play Marinai ai cui lati agiranno Mattei ('98) e Papi ('98). In avanti il tridente da sogno Vanni - Lamioni - Galligani.
Venerdì 17 novembre 2017 alle 10:00:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





VIDEOGALLERY


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News