Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 15.26 del 26 Settembre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Seravezza-Massese 1-0: Cavagnaro fa due miracoli e Ramacciotti al 92' stende i bianconeri

Altra sconfitta in trasferta per la Massese. Remorini sbaglia il rigore e nel recupero la beffa

Seravezza-Massese 1-0: Cavagnaro fa due miracoli e Ramacciotti al 92´ stende i bianconeri
Massa - SERAVEZZA: Cavagnaro, Borgia, Maccabruni, Fedi, Syku, Fiale (63' Rodriguez), Biagi (91' Bedini), Bortoletti, Benedetti (87' Bondielli), Bongiorni (63' Ramacciotti), Granaiola. A disp.: Pietra, Nardini, Bruzzi, Del Freo, Pegollo. All.: Vangioni.
MASSESE: Barsottini, Raimo, Angelotti, Massoni, Zambarda (75' Mosti), Scalini (68' Gioè), Remorini (82' Del Nero), Spinosa (94' Fusco), Benedetti (79' Brondi), Lombardi, Amico. A disp.: Del Freo N., Vittorini, Antoniotti, Lucaccini. All.: Magrini.
RBITRO: Marco Porcheddu Oristano, coad. da Cristofer Meloni Olbia e Nicola Leoni Cagliari
ARBITRO: Marco Porcheddu di Oristano
RETE: 92' Ramacciotti

POZZI-La Massese perde la quinta partita in trasferta e abbandona la zona playoff, piazzandosi in settima posizione, superata addirittura dalla matricola Albissola. Partita noiosissima con due occasioni per parte, tutte nel secondo tempo. La più clamorosa per i bianconeri al 52', quando Remorini si fa parare il rigore da Cavagnaro, il quale poi si supera intercettando anche il successivo tiro a colpo sicuro, sempre di Remorini, a due passi dalla porta. Poi al 92' Rodriguez, da una punizione laterale, pesca Ramacciotti che fa esplodere il "Buon Riposo".

Sembrava una partita dove entrambe le squadre si accontentano del pareggio e non hanno assolutamente intenzione di rischiare qualcosa, quasi come che bastasse un punto per salvarsi o garantirsi i playoff. Sicuramente per il Seravezza era così, il pareggio a loro andava benissimo, e mister Vangioni schiera una squadra solida e organizzata che difende con ordine. Il modulo è un 5-3-1-1, con l'ex Massese Maccabruni (difensore centrale) a fare l'estreno di sinistra; in panca il fantasista Rodriguez, Bongiorni dietro l'unica punta Benedetti.

Magrini schiera il solito 4-3-3: difesa composta da Angelotti, Zambarda, Massoni e Raimo; linea mediana affidata a Scalini, Spinosa e il fuoriquota Amico; attacco con Remorini dietro le due punte Lombardi e Bendetti. Gioè, non al meglio, resta in panchina e la mancanza di peso in avanti, con una difesa d'esperienza come quella locale, è evidente dai primi minuti: l'attacco massese è troppo compassato e la squadra in campo è molto statica. Risultato, zero tiri in porta in tutto il primo tempo.

Nella ripresa tutto invariato ma al 52' la Massese ha l'occasione d'oro: Lombardi pennella in mezzo a Benedetti che con un guizzo anticipa Fiale, il quale lo tocca appena ma quanto basta per far indicare il dischetto a Porcheddu. Poi Cavagnaro, con due miracoli, prima para il rigore, calciato debole e centrale, poi il successivo tiro del numero 7, troppo lento a stoppare e ribattere in rete.

Al minuto 63 mister Vangioni decide per un doppio cambio che si rivelerà decisivo: fuori Fiale e Bongiorni, dentro Rodrigueze Ramacciotti. Al 75' si registra la prima occasione per la squadra di casa: punizione dal vertice sinistro che Rodriguez calcia di poco al lato. Girandola di cambi per la Massese, Magrini prova a alzare il livello offensivo e butta dentro Gioè (68' su Scalini) e Del Nero (82' su Remorini), oltre al difensore centrale Mosti (75' su Zambarda) e il centrocampista Brondi (79' su Benedetti).

Solo negli ultimi 5 minuti la "Massese fa la Massese" e mette il Seravezza nella propria metà campo. L'occasione arriva a un giro di lancette dallo scadere del tempo regolamentare: cross millimetrico da sinistra di Del Nero per la testa di Lombardi ma la sua girata sfiora l'incrocio dei pali e termina fuori.

Con questo ultimo sussulto sembrerebbe finita ma dopo 2 di recupero la beffa: Rodriguez calcia con decisione una punizione dalla trequarti sinistra destinata al centro dell'area di rigore, Barsottini non se la sente di uscire e la difesa massese rimane ferma, così il neo entrato Ramacciotti bello tranquillo si butta dentro e di testa mette a segno la rete della vittoria.

Domenica 11 febbraio 2018 alle 18:07:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News